curious toddler in green clothing

Buongiorno care unimamme, oggi festeggiamo Adamo. Questo nome molto conosciuto e che rimanda nell’immaginario alla origine dei tempi, nasce proprio nell’Antico Testamento.

Adamo, fu il primo uomo creato da Dio con la terra. La discendenza di questo nome è ebraica, Adam, significa letteralmente “uomo“, “essere umano“, ma l’etimologia è molto dibattuta poichè potrebbe basarsi :

  • sull’accadico adamufare“, “creare“, che ricondurrebbe al significato di “che è stato creato“, “creatura“;
  • sull’ebraico adamahterra” ,”suolo“;
  • dall’ebraico damsangue“;

tutti termini di radice comune per cui il significato più attinente sarebbe “creato dal suolo“, “creatura della terra“,”uomo fatto di terra“.

Chi si chiama Adamo è un buon compagno, un eccellente marito e un premuroso padre di famiglia per l’innato equilibrio, la sua saggezza e la sua fedeltà. A volte però è un po’ troppo indeciso. In Italia questo nome è diffuso soprattutto al Nord.

Varianti del nome:

  • Adamino
  • Adamuzzo
  • Adamello

Simboli associati al nome

  • numero fortunato: 1
  • colore: rosso
  • pietra: rubino
  • metallo: ferro

Santo del giorno: Sant’Adamo

Per quanto riguarda il santo, festeggiamo in questo 03 di giugno  Sant’Adamo, patrono della operosa cittadina di Guglionesi, in provincia di Campobasso.

Le reliquie di questo santo furono traslate a Guglionesi il 3 giugno 1102, per questo motivo, si ricorda la sua vita proprio in questo giorno. La sua tomba era custodita ad un miglio circa dal paese di Guglionesi, in quanto egli eremita. Un monaco di nome Benedetto ebbe una visione, con cui lo si invitava a farsi promotore della traslazione delle reliquie di Adamo nella città di Guglionesi.
Questa traslazione avvenne di notte con la partecipazione di vescovi, sacerdoti, uomini armati.

Sant’Adamo e’ definito dai testi di agiografia come un santo “confessore”, termine  che inizialmente comprendeva anche i martiri, ma che poi è stato riservato ai santi e beati che pur non essendo martiri, hanno testimoniato e quindi appunto “confessato” con la loro vita, la fede in Cristo.

Del patrono di Guglionesi si hanno notizie da due fonti, quella documentaria (la Cronaca di Isernia, Leone Ostiense, ect) e quella locale che collega S.Adamo a Montecassino, e proprio nella Cronaca di Montecassino si parla di un monaco di nome Adamo che svolse molte mansioni anche al di fuori del monastero. Un uomo di santa vita che ricevette delle visioni per attestare la presenza delle relique di S.Benedetto e Santa Scolastica a Montecassino. 

La devozione a S. Adamo è antica in queste aree del Molise, così come quella a San Leo. Entrambe, si pensa, abbiano avuto di certo origine da persone e fatti alimentati da atti considerati e ritenuti presto miracoli.

Care unimamme, che ne pensate della storia di questo Santo e del richiamo così forte di questo nome alla nascita dei tempi e alla formazione di tutto il creato?