Unimamme, oggi condividiamo con voi il messaggio di una mamma di 3 bambini che ha voluto condividere alcune riflessioni sulla maternità.

Una mamma pensa alla sua vita

 

Non c’è niente di sbagliato, è solo dura.

“Questo è insopportabile”.

Lo penso quando sento litigare i miei bambini.

Non è ancora l’alba ma loro sono già svegli e le loro voci belligeranti sono un assalto ai miei sensi che stanno ancora dormendo.

Non c’è niente di sbagliato, è solo dura.

Il mio più piccolo, la sua tenera faccia grassottella nascosta da un logoro orsacchiotto scuote furiosamente la testa davanti alla colazione.

So che è affamato.

Sospiro e mi rivolgo alla catasta di piatti sporchi che avrei pulito ieri sera se non avessi esaurito tutte le mie energie di riserva.

Non c’è niente di sbagliato, è solo dura.

La  mia più grande ha fatto a pezzi la pila di biancheria lavata cercando le calze.

A dispetto del fatto che questo accada quotidianamente ho fallito ad organizzare me stessa e la mia casa.

Forse domani? Ne dubito.

Ho preparato in fretta pranzi più sani di quelli che mangiavo io da bambina ma in qualche modo non buoni abbastanza per gli standard di oggi.

Il formaggio a pasta è una proteina? Non c’è niente di sbagliato, è dura.

Ho messo la giacca sul pigiama e ho dato ai miei figli un leggero esame, assicurandomi che sembrassero provenire da una cosa con una mamma a cui importa.

Abbastanza vicino.

Se non andiamo adesso arriveremo in ritardo. Qualcuno non riesce a trovare una scarpa. Il più piccolo non riesce a staccarsi dal suo show.

Adesso sta anche mangiando.

Certo che lo fa.

Mettiamolo in una busta di plastica.

La mia grande è persa nelle preoccupazioni su un test che sperava di riuscire ad aiutarla a preparare di più.

Quella in mezzo è persa nell’angoscia di essere in mezzo.

Nota per me stessa: darle più attenzione (da un punto di vista positivo).

Le mie chiavi non esistono più in questa dimensione.

Non c’è niente di sbagliato, è solo dura.

Alla fine tutti arriviamo dove dobbiamo arrivare e io sto sorseggiando una calda e dolce bevanda comprata come una preghiera al drive in.

Il giorno è iniziato e mi è costato solo un paio di capelli grigi.

Non c’è niente di sbagliato, è solo dura.

La maternità e la vita, due piatti incasinati abbastanza da soli ma quando sono combinati insieme formano uno stufato saporito e grosso: denso e gorgogliante di patate, carote, erbe e pezzi di carne tenere in salsa stagionata.

Per essere mangiato a temperatura ambiente.

Con qualcuno in braccio che prega per un assaggio, il collo stirato come il più dolce degli uccellini.

Non c’è niente si sbagliato, è solo dura.”

Il suo messaggio, pubblicato sulla sua pagina Facebook è diventato virale guadagnandosi 17 mila Like e 3932 condivisioni.

Voi cosa ne pensate delle sue riflessioni?
Noi vi lasciamo con un altro articolo che parla di questa mamma e dalla e mail che ha inviato agli insegnanti di sua figlia.

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore