Proseguono le indagini per stabilire chi ha colpito una professoressa con una sedia.

Si cercano ancora i responsabili del vile attacco alla professoressa cinquantacinquenne avvenuto presso l’Istituto Floriani di Vimercate. L’insegnante era stata colpita alle spalle con una sedia alcuni giorni fa, ma da allora nessuno dei suoi 22 alunni ha voluto indicare i responsabili.

“Devo fare accertamenti medici, non riesco a muovere il braccio. Non so quando potrò tornare a scuola” lamenta la docente su Repubblica.

“Quello che più mi stupisce è che nessuno dei ragazzi di quella terza mi abbia espresso solidarietà, né lo abbiano fatto i genitori” ha aggiunto la donna, una professoressa di italiano.

Il preside Daniele Zanghieri ha convocato un consiglio di classe aperto alle famiglie e ha inviato un appello alla classe, una terza.

“Fate l’unica cosa giusta possibile, dite la verità su quanto avvenuto e decidete di cambiare rotta, di intraprendere una strada costruttiva”.

All’orizzonte si profilano provvedimenti seri come sospensione o bocciatura. Si ipotizza che i ragazzi siano spaventati dalle possibili ripercussioni da parte dei bulli che hanno organizzato l’assalto.

Purtroppo le  iniziative del Preside si sono scontrate contro un muro di omertà di ragazzi e genitori e quindi ora tocca alle forze dell’ordine fare chiarezza.

Tutti i 22 ragazzi della classe sono stati chiamati in caserma dai carabinieri, insieme ai genitori, dal momento che sono minorenni. Le convocazioni sono già in corso in modalità protetta.

Per sabato 10 novembre è previsto un corteo dal titolo Io sono il Florian indetto dal sindaco e dagli studenti per prendere le distanze da quanto successo.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa vicenda di cui si parla su Il Giorno?