Credits: Instagram di Raoul Bova

L’attore Raoul Bova in un’inervista a Vanity Fair ha raccontato della sua vita, dei periodi duri da superare e del rapporto con l’ex moglie ed i figli.

L’attore italiano Raoul Bova si è raccontato in un’intervista a Vanity Fair. Ha parlato di tutto, dalla sua paura di dover sempre piacere agli altri, ai momenti più difficili della sua vita fino ad arrivare al rapporto con Dio.

L’attore sarà presto impegnato in una nuova fiction televisiva dove interpreterà i panni di Giorgio Armani.

Raoul Bova ha tre figli: Alessandro Leon e Francesco avuti dal suo matrimonio con la veterinaria Chiara Giordano dalla quale nel 2013 si è separato e nel 2015 è nata Luna dall’unione con l’attrice, showgirl e modella spagnola Rocío Muñoz Morales e poi nel 2018 è nata la sua quarta figlia Alma.

“Avevo l’ansia di prendere cose fighe, ho vissuto sempre in sottrazione”: Raoul Bova e il suo periodo legato alla depressione

L’intervista a Vanity Fair viene rilasciata mentre è impegnato con le riprese di un film che parla di nuoto, una sua passione, con Manuel Bortuzzo, il ragazzo rimasto paralizzato dopo una sparatoria a Ostia.

Per interpretare i diversi ruoli che porta su piccolo o sul grande schermo ha dovuto lavorare molto su se stesso. Come lui stesso racconta ha dovuto imparare a vedere le cose in modo diverso a come era abituato: “Se mi voglio comprare una cosa, lo faccio. Prima avevo l’ansia di prendere cose troppo fighe, non volevo che pensassero che ostentassi. Ho vissuto sempre in sottrazione, compravo le cose che non mi piacevano, che non erano quelle che desideravo, per essere rispettoso degli altri. Solo dopo ho capito che sono quello che sono, con gli stracci o con la Ferrari”.

Leggi anche > Rapporto sulla salute mentale: nel 53,5% dei casi gli assistiti sono le donne

Come tanti uomini e donne anche per l’attore è arrivato un momento difficile, che è riuscito a superare con l’aiuto di un esperto: “Il mio lavoro mi costringe all’autoanalisi, ma ho fatto anche delle sedute con un terapeuta per capire alcuni passaggi che non riuscivo a risolvere da solo. E consiglio a tutti, a chi si accorge di non avere più il controllo, a chi ha eccessi di pianto, a chi ha tanta rabbia, a chi non contiene le emozioni, di andare da un terapeuta che riordini le cose. Ho vissuto momenti pesanti. Il malessere mentale è al pari di quello fisico, la depressione non va sottovalutata perché ti porta a fare dei grossi danni alle persone che hai accanto”.

Raoul Bova ha trovato anche conforto nella Fede: “Sono credente e tutto ciò che ho lo devo a Lui. Ci sono dei momenti nella vita in cui affronti delle difficoltà e sei solo davanti a Dio“.

Inoltre nell’intervista parla del suo rapporto dalla ex moglie dalla quale ha avuto due figli: “Noi quattro stiamo benissimo, non c’è mai stata una guerra con Chiara, che stimo come donna e come madre. L’ho sempre detto. Non è stato giusto demonizzare Rocío e me, all’inizio della nostra storia, ma le cose poi si sono sistemate tutte”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Buona Pasqua… . . Da noi per voi! 🐣

Un post condiviso da Raoul Bova (@raoulbovagram) in data:

Con i figli è sempre riuscito a mantenere un buon rapporto nonostante il divorzio: “Se oggi i miei figli mi stimano e abbiamo un bel rapporto è perché ho rispettato una coerenza, quello che ho promesso l’ho mantenuto. Se oggi posso imporre loro qualcosa è perché, dal momento zero, ho detto che sarebbero stati i figli alla pari delle altre due, o del terzo, del quarto, del sesto… Non diventeranno mai figli di serie B”.

Parla anche delle figlie, Luna ed Alma: “Ringrazio Dio di aver conosciuto sia l’universo dei bambini che quello delle bambine, è stata un’opportunità meravigliosa. Con i maschi c’entravano molto le mie proiezioni, il rapporto con mio padre. Con le femmine l’affetto, le dolcezze… Mi sento completo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Io e te… Io e te… Come nelle favole “Lunina”. 🦢🚤🌙👨‍👧 . . . #estate2019 #ioete #Luna

Un post condiviso da Raoul Bova (@raoulbovagram) in data:

Voi unimamme avevate letto la notia? Cosa ne pensate delle parole dell’attore Raoul Bova?