razzismo alla scuola materna
@VitoCastiglione Facebook

Si può parlare di razzismo alla scuola materna? I bambini piccoli possono essere razzisti? Ce lo domandiamo dopo aver visto il video di una bambina che viene chiamata “cacca” dai compagnetti di scuola.

Un papà, Vito Castiglione, ha condiviso sul suo profilo Facebook un video nel quale parla con la sua bambina in macchina e la bambina racconta al papà perché non è contenta dei suoi compagni di scuola, eccetto che di uno, Antonio. Il motivo è presto detto: la bambina è di colore, “marrone” come le dice il papà, e per questo motivo i bambini la offendono chiamandola “cacca”. 

Ascoltatela:

Il video condiviso dal papà su Facebook è divenuto ben presto virale, ma il papà ci tiene a sottolineare che non l’ha pubblicato per accusare la scuola, o i genitori o i bambini compagni della figlia. Lui ha voluto mandare un messaggio, sensibilizzare le persone.

Contattato da Selvaggia Lucarelli, Vito Castiglione ha spiegato un po’ la situazione: la figlia l’ha avuta dalla compagna, Lina, italiana di origini ghanesi, e ciò spiega il bellissimo colore della pelle.

SE VOLETE RIMANERE AGGIORNATE SU BELLE STORIE DI BAMBINI, DI PAPA’ E DI MESSAGGI DA DIFFONDERE CLICCATE QUI 

Riprendere la figlia che raccontava come veniva chiamata a scuola è stata una decisione presa dopo un anno che la figlia diceva che la chiamavano cacca. Vito racconta a Selvaggia che inizialmente il video lo aveva fatto per mostrarlo alle maestre, le quali si sono commosse ed hanno convocato i genitori in una riunione. Ci sono stati anche alcuni bambini che hanno chiesto scusa.

E poi aggiunge un particolare che reputiamo importante e che dimostra quanto siano importanti i gesti belli che riceviamo, sin da piccoli. Vito dice alla Lucarelli: “L’Antonio che nomina non è neppure più in classe con lei, ma lei se lo ricorda sempre…”

Cos’altro aggiungere unimamme, se non complimentarci con questo papà e sperare che il suo messaggio arrivi il più lontano possibile!