rissa botte ragazzine
Rissa tra ragazzine (iStock)

Rissa e botte tra ragazzine a Genova, ma nessuno si ferma. I passanti mostrano indifferenza.

Una rissa tra ragazzine con botte da orbi sotto lo sguardo indifferente dei testimoni. Un episodio davvero triste e preoccupante che deve far riflettere. È accaduto nei giorni scorsi a Genova.

Rissa e botte tra ragazzine nell’indifferenza

Calci, pugni, schiaffi, tirate di capelli e perfino lanci di bidoni dei rifiuti. È la violenta rissa scoppiata tra alcune ragazze sul lungomare di Genova. Episodi del genere non sono una novità. Purtroppo anche le ragazze si picchiano tra di loro e non è certo una novità di questi tempi. Sebbene con meno frequenza rispetto ai ragazzi, le risse femminili ci sono sempre state. Forse un tempo erano meno frequenti e soprattutto meno violente.

Negli ultimi anni, infatti, bullismo e violenze tra le donne, anche giovanissime, sono aumentati. Episodi che lasciano nello sconcerto, anche per le motivazioni spesso futili per cui accadono e per la furia sconvolgente delle aggressioni.

LEGGI ANCHE -> BULLISMO A SCUOLA: DENUNCIATE TRE  RAGAZZE PER BOTTE E INSULTI

Più o meno quello che è successo a Genova nella notte tra il 2 e il 3 settembre in Corso Italia, sul lungomare della città, nei pressi del quartiere di Boccadasse. Alcune ragazze se le sono date di santa ragione, tra pugni, calci e scarpate con il tacco. Non si conosce il motivo della lite violenta, a picchiarsi sono soprattutto due ragazze come mostrano le immagini video circolate nelle ultime ore e diventate subito virali.

Il video è stato ripreso da un ragazzo presente presente alla scena, che nel frattempo si stava mangiando un kebab, che a un certo punto viene inquadrato. Nel frattempo, un paio di ragazzi tentavano di separare le due litiganti, ,a senza troppa convinzione, mentre altri gridavano basta. Gli altri testimoni, tuttavia, non hanno fatto molto, anzi praticamente nulla. Sono rimasti fermi a guardare, tra indifferenza e risate, assistendo alla rissa e botte tra ragazzine come se fosse uno spettacolo. Proprio questo comportamento ha suscitato sconcerto.

Addirittura, secondo quanto riporta il quotidiano di Genova Il Secolo XIX, le forze dell’ordine non sarebbero intervenute per fermare la rissa. Secondo altre ricostruzioni, invece, i testimoni avrebbero lasciato correre, senza chiamare la polizia o i carabinieri.

Al termine della violenta rissa una ragazza sanguinava dalla testa. Nemmeno in questo caso i testimoni hanno chiamato i soccorsi, preferendo commentare divertiti. Come ha riportato sempre Il Secolo XIX in un altro articolo.

Come mostrano le immagini video, le violenze si sono consumate su un piazzale davanti a un foodtruck, uno di quei camion che vendono panini, piadine e bibite.

Il video della rissa e botte tra ragazzine pubblicato su YouTube da Repubblica

Il video è stato condiviso sulle chat di Whatsapp di quasi tutta Genova, diventando di fatto pubblico e poi essere ripreso dai media.

Che ne pensate unimamme di questo fatto? Secondo voi come si possono fermare episodi del genere?