Spesso quando i bambini si ammalano, c’è subito la tentazione di dare loro gli antibiotici. Ho sentito dire da alcune mamme che loro non chiedono al pediatra, danno direttamente il farmaco senza chiedere consiglio al medico. Anche noi adulti a volte facciamo di testa nostra, non considerando che così creiamo più danni che altro, visto che l’abuso di antibiotici può determinare una resistenza che è anche causa di ricoveri ospedalieri.

Antibiotici: il decalogo dei pediatri 

In Italia le ospedalizzazioni per infezioni antibiotico-resistenti (78.570) corrispondono al 36% delle infezioni ospedalizzate e al 2,3% delle ospedalizzazioni totali con un costo di circa 320 milioni di euro” denuncia Alberto Villani, presidente SIP.

La SIP, Società Italiana di Pediatria, per questo ha aderito alla settimana mondiale per la consapevolezza degli antibiotici: “Gli antibiotici sono una risorsa preziosa e quindi, come ci ricorda l’OMS, è importante che vengano sempre assunti sotto la guida del medicoL’uso corretto e consapevole non solo assicura il miglior risultato, ma contribuisce a ridurre la resistenza”.

Per sensibilizzare il pubblico ad una maggiore consapevolezza, la SIP ha stilato un decalogo e proposto un quiz dell’OMS per sapere quanto si conosce sugli antibiotici.

Prima vi proponiamo il quiz, e dopo il decalogo.

 

Devo dire che ho fatto il test e sono stata promossa con la sufficienza: ho risposto giusto a 3 domande su 6.

Eccolo qui:

1. Gli antibiotici servono in caso di infezioni da

 
 
 

2. Si parla di antibiotico resistenza quando il nostro corpo diviene resistente a un antibiotico utilizzato abitualmente

 
 

3. I batteri antibiotico-resistenti possono trasmettersi da persona a persona attraverso

 
 
 
 

4. Cosa succede se sviluppo un’infezione antibiotico-resistente?

 
 
 
 

5. L’antibiotico resistenza è ormai una realtà diffusa. Non c’è nulla che io posso fare per contrastarla

 
 

6. Posso contribuire a ridurre l’antibiotico-resistenza se:

Per le soluzioni andate sul sito di SIP.
Questo è il decalogo, a cura di Elena Bozzola e Davide Vecchio, Consiglieri nazionali SIP:

1- Gli antibiotici sono utili solo per curare le infezioni batteriche.

2- Usa gli antibiotici solo quando servono.

3- Assumere un antibiotico, se non serve, non aiuta a far passare prima la febbre.

4- Prima di far assumere un antibiotico a tuo figlio, parlane con il pediatra. No al fai da te.

5- Il bambino non è un piccolo adulto: la dose di antibiotico va decisa dal pediatra.

6- L’antibiotico va somministrato alla dose giusta: dare più antibiotico non serve a guarire prima.

7- Previeni le infezioni con alcune semplici regole: lavati le mani, copri naso e bocca quando tossisci o starnutisci.

8- Esegui le vaccinazioni consigliate: la vaccinazione è l’unico strumento efficace per prevenire numerose malattie.

9- I batteri possono sviluppare resistenza agli antibiotici. Anche per questo non abusiamone!

10- Trattare una infezione antibiotico-resistente è più difficile. Può richiedere più tempo, più farmaci e talvolta un ricovero protratto in ospedale.

E voi unimamme quanto ne sapete?

Intanto vi lasciamo con il post che parlano del fatto che gli antibiotici non curano l’influenza: ecco un’infografica sul loro uso.