T. Berry Brazelton con Obama (JEWEL SAMAD/AFP/Getty Images)

Addio a T. Berry Brazelton, il pediatra che studiò il comportamento del bambini. Morto all’età di 99 anni il famoso medico americano.

Il famoso e amato pediatra americano T. Berry Brazelton è morto il 13 marzo scorso. Il 10 maggio avrebbe compiuto 100 anni. Nel 2013 l’allora presidente degli Stati Uniti Obama gli aveva conferito la prestigiosa Presidential Citizens Medal, la seconda più alta onorificenza civile conferita dal presidente Usa, dopo la Presidential Medal of Freedom. Brazelton è conosciuto e apprezzato per i suoi studi sul comportamento e lo sviluppo psicologico dei bambini.

Il dottor T. Berry Brazelton ha sviluppato nel 1973 il Neonatal Behavioral Assessment Scale (NBAS), un test per misurare le abilità dei neonati, dai 3 giorno alle 4 settimane di vita. Con il test il pediatra ha dimostrato che un neonato è un organismo altamente sviluppato, anche nei primissimi giorni di vita. Il test misura la forza del neonato, le risposte adattive e le possibili vulnerabilità. Conoscere questi fattori può aiutare i genitori a sviluppare le strategie più appropriate per prendersi cura dei loro piccoli e rafforzare il legame con loro.

Addio a T. Berry Brazelton: pediatra rivoluzionario

Pediatra famosissimo negli Stati Uniti, e non solo, il dottor T. Berry Brazelton ha rivoluzionato il modo di comprendere lo sviluppo psicologico nei bambini. Nato in Texas, a Waco, il 10 maggio del 1918, Brazelton non è arrivato ai cento anni per poco, è deceduto lo scorso 13 marzo a Cape Cod, in Massachusetts. Negli Stati Uniti in molti lo hanno pianto in questi giorni.

La decisione di diventare pediatra la prese che era ancora un bambino, quando all’età di soli 9 anni gli venivano affidati i cuginetti di 1, 2 e 3 anni, in occasione dei raduni familiari. Per prendersi cura di bambini così piccoli, Brazelton aveva capito che doveva “entrare nella loro mente”. Un’esperienza che trovò esaltante e lo convinse a diventare un pediatra da grande.

Nel suo lavoro Brazelton si è ispirato al più famoso dottor Spock, celeberrimo pediatra americano che ha influenzato la pediatria mondiale, e al suo libro “The Common Sense Book of Baby and Child Care”, che fu un bestseller nel 1946. Brazelton iniziò ad esercitare come pediatra nei primi anni ’50 e rimase sorpreso dai metodi autoritari con cui venivano trattati i bambini, dalla durezza delle regole, l’allattamento con biberon e la distanza a cui i genitori venivano tenuti dai figli piccoli, anche quando questi erano ricoverati in ospedale.

Il dottor Brazelton, invece, “mise il bambino al centro dell’universo”. A lui dobbiamo il “ritorno al parto naturale, all’allattamento al seno e la possibilità per i genitori di stare accanto si propri figli ricoverati in ospedale”. Ha ricordato il dottor Barry Lester, pediatra e direttore del Center for the Study of Children at Risk at Brown University.

Nonostante questi importanti contributi, il dottor Brazelton non è mai entrato nel maistream della pediatria americana e i suoi studi non sono inclusi nella maggior parte dei corsi accademici. Il medico, tuttavia, è molto popolare tra il pubblico statunitense. Ha scritto circa 40 libri, tenuto una rubrica sulla rivista Family Circle e ha condotto per 12 anni la trasmissione, premiata con l’Emmy Award, “What Every Baby Knows”, sul canale via cavo Lifetime. Brazelton ha anche lavorato per il Congresso Usa, come consulente per le leggi sui congedi parentali e altri provvedimenti per la famiglia.

Il dottor Brazelton aveva una capacità straordinaria di entrare in contatto con i bambini, anche piccolissimi. Riusciva a comunicare con loro attraverso il comportamento e i gesti. Era in grado di comprendere dal movimento di un braccio o di una gamba se un bambino era stressato e nervoso o se stava bene. Più lavorava con i neonati, più si rendeva conto quanto fossero complessi, reattivi e abili già alla nascita, usando il comportamento come linguaggio. Piccoli singhiozzi potevano significare che il loro sistema nervoso era instabile.

Il dottor Brazelton ha messo a punto strategie su come tranquillizzare un bambino, farlo addormentare e farlo tornare in uno stato di veglia. Inoltre ha scoperto che i bambini sono in grado di controllare il loro stato interiore e impegnarsi o disimpegnarsi a seconda di quello che succede intorno a loro.

Il pediatra ha fatto largo uso di registrazioni video per studiare con maggior precisione il comportamento dei neonati e le interazioni neonato-mamma.

Al di là dei programmi accademici, i suoi insegnamenti hanno influenzato la pratica pediatrica e sono stati adottati anche dal Boston Children’s Hospital, ospedale pediatrico di avanguardia mondiale. Presso lo stesso ospedale è stato creato il Brazelton Institute, istituto di ricerca e innovazione per la formazione dei pediatri nella creazione di un approccio basato su un rapporto individuale con le famiglie e i neonati.

Il pediatra ha creato con alcuni colleghi anche il programma “Touch Points“, un programma clinico condotto in 100 centri negli Stati Uniti e all’estero e destinato ad educatori e fornitori di servizi per l’infanzia. Alla base di questo metodo educativo e di cura per la prima infanzia c’è la scoperta del dottor Brazelton secondo la quale ogni volta che un bambino fa un passo in avanti nello sviluppo, momentaneamente retrocede. Questo accade perché il bambino deve raccogliere le energie per il salto successivo. Questo succede nel normale sviluppo del bambino e conoscere cosa accade è importante per genitori, educatori e caregiver.

Il dottor Brazelton era convinto che i genitori vanno dal pediatra non per la cura delle malattie in primo luogo, ben per porre domande sullo sviluppo sano del loro bambino: il sonno, l’alimentazione, l’educazione ad usare il bagno, i capricci e altri comportamenti del bebè.

Il consiglio di Brazelton ai genitori è il seguente: imparate a leggere il linguaggio del vostro bambino. Osservatelo, sarà lui a dirvi di cosa ha bisogno. Fidatevi del vostro istinto.

Che ne pensate unimamme? Conoscevate il dotto T. Berry Brazelton?

Il dottor T. Berry Brazelton nel giorno in cui ha ricevuto la Presidential Citizens Medal alla Casa Bianca. Racconta come è diventato pediatra.