Home Mamma & Co. Accade nel mondo Un papà chiede ai figli di non chiamarlo più così e si...

Un papà chiede ai figli di non chiamarlo più così e si apre il dibattito

CONDIVIDI

 

La curiosa richiesta di un papà

 

Un papà ha chiesto ai figli di non chiamarlo più così, aprendo un dibattito.

La curiosa richiesta di un papà

Ecco cosa ha scritto la ex moglie dell’uomo in merito alla vicenda.

“I miei bambini hanno 10, 9, 7 anni e mezzo, sono tornati a casa dopo il fine settimane (il papà si è appena trasferito con una fidanzata che vuole un bambino) e mi hanno raccontato che il loro papà ha detto loro che era troppo vecchio per chiamarlo papà e che gli altri bambini li avrebbero presi in giro come se fossero stati troppo grandi.

Il segnale automatico artiglia la reazione da me.

Questo è uscito fuori all’improvviso, loro sono ancora piccoli, lui è sempre stato il papà, ma ha spiegato che loro devono cambiare e chiamarlo padre.

Loro sono sconvolti. Sono irragionevole a pensare che questo non abbia senso. L’ex si riferisce al suo stesso padre chiamandolo papà.

I bambini sono turbati, io sono stufa ma non voglio perdere la pazienza diventanto ultra permalosa.”

Molte mamme di Mumsnet sono intervenute nel dibattito sul termine “papà.

“Che cosa bizzarra su cui esprimere un giudizio, che cosa c’è in un bimbo di 10 anni che chiama ancora i genitori mamma e papà?”

“Non c’è un limite di età” ha aggiunto un altro utente.

Altri hanno difeso le persone adulte che usano questi termini per i genitori.

“Io ho 31 anni e mi riferisco a mio papà chiamandolo così e non sono mai stato bullizzato per questo” ha scritto Frantically Peaceful.

Un altro ha scritto “chiamare i genitori mamma e papà è normale da dove vengo”.

Poi altri utenti hanno considerato il fatto che il genitore stia forzando i bambini a cambiare.

Sarà certamente qualcosa che decideranno da soli quando saranno pronti, non qualcosa che dovrebbe o deve essere imposto loro, soprattutto non in relazione a un imminente bambino, questo è il modo di far sentire i figli respinti no?”

L’idea, naturalmente, ha anche dei sostenitori. Cowbell Popular ha scritto: “sono decisamente troppo grandi per chiamarlo così. Non ha niente a che vedere con te, è tra lui e loro”.

ImnotmeImsomeoneElse scrive: “il modo in cui i tuoi figli chiamano il tuo ex non deve interessarti, si tratta di una cosa tra lui e i tuoi figli”.

“Penso che spetti a lui decidere come vuole essere chiamato. Se preferisce essere chiamato padre spetta a lui stabilirlo”.

Un altro ha scritto: “uno dei nostri maggiori diritti in quanto individui, genitori o meno, è decidere come le persone si devono rivolgere a noi, incoraggiare qualcuno a chiamare qualcun altro contro i suoi desideri è una terribile idea”.

Infine un saggio consiglio: “i bambini potrebbero continuare a chiamarlo nel modo in cui si sentono a loro agio, consapevoli che il suo avvertimento è genuino. Le persone prendono in giro le altre per qualsiasi cosa e le parole sono uno dei primi obiettivi”.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questo dibattito?

Noi vi lasciamo con la storia di un papà che ha stabilito un record mondiale con le figlie.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it