bambina rischia di annegare
fonte: iStock

Una bimba di 5 anni ha rischiato di affogare in piscina ed è stata rianimata.

Unimamme, oggi vi raccontiamo la storia di una piccina che ha rischiato di annegare in piscina, ma che è salva grazie a una persona che conosceva le manovre di rianimazione.

Una bimba ha sfiorato una tragedia in piscina

Questo per ricordarvi che, oltre a far frequentare ai vostri figli un corso di nuoto, anche voi potete contribuire alla loro sicurezza informandovi e seguendo qualche lezione per essere sempre pronti.

La vicenda e la scampata tragedia si è svolta in una piscina di Volta Mantovana.

La bimba di 5 anni, proveniente dalla provincia di Verona, si trovava lì con la sua famiglia quando è caduta in acqua. La piccola era a bordo piscina con la mamma, in un agriturismo, dopo pranzo.

A un certo punto la donna ha sentito piangere la figlia minore che si trovava nel passeggino a poca distanza dalla piscina e ha deciso di andare da lei.

Mentre raggiungeva la piccola ha raccomandato alla maggiore di stare ferma, però quest’ultima è caduta in acqua.

Alcuni ragazzi, che a loro volta stavano trascorrendo un pomeriggio nell’agriturismo, si sono accorti subito di quanto stava avvenendo e sono intervenuti tempestivamente.

Si sono tuffati riportandola a riva, ma la bimba era incosciente e cianotica. Mentre qualcuno chiamava il 118 altri hanno chiesto se nell’agriturismo ci fosse un medico.

Di medici non ce n’erano ma a farsi coraggiosamente avanti è stato un operaio cinquantenne di Como che ha salvato la vita alla piccina.

“Non sono un medico faccio l’operaio, ma la scorsa settimana in ditta ci hanno fatto il corso di primo soccorso e ho imparato a fare il massaggio cardiaco“.

L’operaio ha eseguito con cura le manovre di rianimazione, facendo compressioni sul delicato sterno di una bimba e la respirazione a bocca a bocca.

Dopo 20 minuti il cuore della piccola ha ripreso a battere ed è scoppiata a piangere. Quando sono arrivati i soccorsi la piccola è stata trasportata all’ospedale di  Borgo Trento di Verona.

A quel punto però era già fuori pericolo.

Unimamme, se questa persona non avesse conosciuto bene le manovre di rianimazione le cose avrebbero potuto mettersi davvero male per questa piccolina.

Voi cosa ne pensate di quanto accaduto e raccontato su Il Giorno?

Leggi anche > “Le sue labbra erano blu. Ho rischiato di perdere mia figlia”: l’appello di una mamma ai genitori (FOTO)