Home Mamma & Co. Accade nel mondo Una sorella maggiore, madre di 4 figlie, adotta il fratellastro rimasto orfano...

Una sorella maggiore, madre di 4 figlie, adotta il fratellastro rimasto orfano (FOTO)

CONDIVIDI

Una donna racconta come è diventata la mamma del fratellastro.

La storia di Easton

“Questa è la storia di come il mio frattellastro Easton, diventato orfano a 2 anni, è stato finalmente adottato dopo 458 giorni da me, sua sorella.

Il 2 marzo del 2016 mio papà ha compiuto 50 anni. Era al 4° mese di una diagnosi con sentenza di morte, al 4° stadio. L’uomo che appendeva la luna nei miei occhi, il mio migliore amico, stava morendo.

Il giorno dopo il suo compleanno ho ricevuto una telefonata che diceva che sua moglie era morta per overdose. La notizia è stata uno shock per tutti. Sono salita su un aereo, quel pomeriggio, con le mie due gemelle di 7 mesi e sono volata da Washington al Michigan.

Quando sono arrivata c’erano da prendere tante decisioni. Mio padre aveva un figlio di 2 anni, Easton. Il futuro di Easton andava deciso e anche in fretta. Abbiamo preso in considerazione diverse opzioni, considerato i pro e i contro di diversi scenari, ma collettivamente, come famiglia è stato deciso che dovessi allevarlo io.

Io e mio marito avevamo 4 figlie ancora piccole e avevamo sembre desiderato un maschio. Era come il pezzo perfetto mancante del puzzle.

Le cose si sono mosse in fretta quando mio papà ha deciso di affidarmi la custodia.

Mentre siedevamo nell’ufficio dell’avvocato ho cercato di immaginare il dolore e il sacrificio che mio padre deve avere sentito in quei momenti. Sapeva che non gli restava ancora molto. I suoi occhi stavano diventando gialli e questo voleva dire che il fegato stava cedendo.

Ma sedeva lì con la sua mente affilata come sempre, firmando per rinunciare ai suoi diritti come genitore. Il compimento di quel momento mi spezzava il cuore in migliaia di pezzi. Pensavo anche alle mie figlie e a come fosse stato in grado di essere il loro nonno solo per pochi anni.

Sembrava impossibile e ingiusto che le persone che amavo tanto non si sarebbero mai conosciute.”

Quando Molly ha ottenuto la custodia di Easton l’ha annunciato al padre, che ha risposto: “Oh Molly, questo mi rende tanto felice”. Queste sono state le sue ultime parole dal momento che è morto il giorno seguente. Ho sentito di storie in cui le persone tenevano duro per dire addio ai membri della famiglia o per vedere i figli laurearsi. Ma questa è stata la prima volta in cui ci ho creduto davvero, sapere che Easton era legalmente al sicuro prima di lasciarsi andare.”

Pochi giorni dopo Easton ha assistito al secondo monumentale funerale della sua vita ancor prima che potesse parlare correttamente. Lui è diventato un orfano, inaspettatamente, in soli 12 giorni. Nessuno l’aveva previsto. Penso che tutti noi andassimo avanti incapaci di processare quanto accaduto, pochi giorni dopo il funerale Easton è volato a casa con noi per iniziare la sua nuova vita.

La famiglia di Molly a quel punto contava 5 bambini, una di 3, 2 di 2 e 2 di 7 mesi.

Abbiamo lottato a lungo, per mesi, per trovare un terreno comune, una volta fatto era come se fosse sempre stato lì, come avevamo fatto a vivere senza di lui?.

Poco dopo abbiamo uniziato una battaglia per la custodia legale. “

Alla fine è stata stabilita la data per l’adozione di Easton per il 16 giugno 2017.

“Il mattino dell’adozione era uno stereotipato, piovoso mattino del Pacifico del Nord est, nessuno era vestito in modo appropriato. La pioggia cadeva sulla nostra pelle e sono rimasta in piedi immaginando che fossero le lacrime di mio papà dal cielo.

Immaginavo che piangesse lacrime di gioia vedendo Easton finalmente solidificato in una famiglia e lacrime di tristezza per non poterlo allevare come aveva allevato me.

L’udienza è stata veloce e Easton è stato molto timido per la prima volta nella sua vita. Era come se nel subconscio nutrisse le mie stesse paure. Ha riso poche volte a causa di qualche rumore stupido ma per la maggior parte del tempo ha tenuto la testa bassa sul tavolo quasi avendo paura di guardare la donna che teneva il suo destino tra le sue mani.

Il 16 giugno del 2017 è entrato in aula come un orfano di 3 anni sotto gli occhi della legge ed è uscito 10 minuti dopo come nostro figlio. Abbiamo lottato per tenerlo, l’abbiamo accudito quando stava male e gli abbiamo dato il bacio della buonanotte per 458 giorni prima che la legge ci riconoscesse come genitori. Ora è il fratello di 4 sorelle di cui è biologicamente lo zio. Se vogliamo essere più tecnici è anche il cognato di mio marito che ora è suo papà. Posso solo immaginare gli scherzi che si faranno un giorno con questa informazione.

Guardando indietro alla vita di Easton ci sono stati diversi presagi per questa fine. Il giorno in cui è nato mio papà e sua moglie mi hanno telefonato per chiedermi quale preferissi di 3 o 4 che gli piacevano.

Ho scelto Easton e loro sono stati d’accordo che gli andasse meglio. Easton non mi chiamerà mai Molly, sempre mamma. All’epoca pensavo che fosse perché i miei figli mi chiamavano così quindi lui ha pensato fosse il mio nome, è come se avesse saputo cosa sarebbe successo prima di noi.

Spero che con gli anni apprezzerà sempre i suoi primi mamma e papà in cielo e che saprà quanto noi 4 genitori lo abbiamo amato.”

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia raccontata su Love What Matters?

Noi vi lasciamo con la storia di un’adozione speciale.


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it