Insegnante pratica baby yoga sui bambini con metodi controversi (FOTO & VIDEO)

L’insegnante di educazione fisica Lena Fokina pratica una curiosa forma di yoga sui bambini molto piccoli

Unimamme, sappiate che le immagini che state per vedere sono per stomaci forti, ovvero per coloro che non temono di vedere lanciato in aria un bimbo di pochi mesi e poi ripreso al volo da un’inflessibile insegnante di yoga: Lena Fokina.

article-2106678-11EAFD2B000005DC-300-470x631Anche se alcuni siti web l’hanno tacciata di abusi sui piccoli, chiaramente a disagio nelle immagini, Lena Fokina non si scoraggia e da trent’anni porta avanti la sua crociata sulle dinamiche del bambino, organizzando seminari a cui accorrono genitori da tutta Europa.

L’insegnante di educazione fisica di origine russa crede fermamente nel suo metodo e infatti osserva: “non è affatto pericoloso per i bambini, alcuni piangono all’inizio, ma dopo si divertono“.

“Molte persone pensano che i bambini possano solo stare a letto, mangiare e dormire, ma i piccoli nascono con riflessi naturali e noi possiamo aiutarli a svilupparsi fisicamente e intellettualmente” aggiunge la donna incurante degli strilli e del vomito dei neonati.

 

Secondo Lena, i primi a praticare lo yoga per bambini sarebbero state le tribù africane, ma la moderna incarnazione di questa pratica sarebbe stata praticata dal dottor Igor Charkovsky.

Come potete notare anche dalle immagini le sessioni di yoga vengono praticate su bambini molto piccoli, da poche settimane a due anni, la loro durata può arrivare anche a 5 minuti.

“Il metodo è stato originariamente concepito per i piccoli che avevano problemi muscolari o scheletrici, ma va bene anche per gli altri sani” non manca di affermare Lena.

I genitori dei piccoli non hanno niente da ridire sul trattamento dei figli. Ogni giorno, alle 8 del mattino i genitori portano i loro piccini al Mirage Village Hotel a Dahab per incontrare Lena per un seminario di 12 giorni che costa 255 sterline a bimbo.

Nonostante i piccini comincino a strillare dopo pochi secondi dall’inizio degli esercizi, Lena è inflessibile e si rifiuta di riconoscere eventuali pericoli.

 “Fin dalla sua nascita un bimbo può aggrapparsi, sostenersi, nuotare” dichiara l’istruttrice.

article-2106678-11EAFBFC000005DC-5-310x460Tutto ciò sembra però in netto contrasto con quanto segnalato dai medici riguardo la Sindrome del Bambino Scosso, che potrebbe danneggiare il cervello dei neonati anche a livelli piuttosto bassi riguardanti il movimento della testa.

Lena però, che pratica yoga da 30 anni rassicura i genitori dicendo che i neonati non corrono alcun pericolo perché facilitati nei movimenti poco a poco.

Niente paura nemmeno per lo sforzo delle articolazioni del piccolo, se infatti l’istruttore seguirà le indicazioni del dottor Charkovsky nulla di male gli potrà accadere.

L’instancabile Lena non ha contribuito a diffondere lo yoga per bambini solo in Russia, ma anche in Thailandia e India, dove ha svolto altri seminari.

“Le dinamiche dei bambini sono molto diffuse in Russia, ma la loro popolarità sta crescendo e sarò molto contenta quando le vedrò praticate anche nel Regno Unito” ha dichiarato Lena al Daily Mail.

Lena ha cominciato con la figlia maggiore Alexandra, inizialmente timorosa si è poi accorta di quanto piacesse alla neonata.

Le persone criticano il nostro metodo per ignoranza, se cominciassero a cercare di capire cosa stiamo facendo cambierebbero sicuramente atteggiamento. Se quello che faccio procura ai bimbi effetti positivi perché non dovrei?” afferma Lena, che ha un master in educazione fisica.

A prova della riuscita del metodo Charkovsky Lena porta l’esperienza dei suoi figli che, nella vita, hanno riscosso successo come atleti.

Segue un video, date un’occhiata, ma solo una, perché può scioccare!

Unimamme e voi cosa ne pensate di questo yoga estremo?  Voi lo fareste praticare ai vostri bimbi?

(Fonte: Daily Mail)

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta