“Giocate all’aperto”: i compiti delle vacanze di un’insegnante speciale

Margherita Aurora è un’insegnante di una scuola elementare di Copparo che ha assegnato una lista di compiti delle vacanze fuori dal comune.

scuola

 

Unimamme, in prossimità delle vacanze pasquali sta facendo il giro del web la singolare lettera dei compiti delle vacanze assegnati dalla maestra Margherita Aurora ai suoi alunni.

Solitamente infatti, in vista delle vacanze gli insegnanti assegnano agli alunni componimenti, compiti di matematica, disegni, ecc… invece questa incredibile insegnante ha scritto una lettera che ha fatto il giro del web.

Noi ve la riportiamo:

“Fai delle belle dormite riposanti, pisolini compresi.

Se il tempo è bello non stare chiuso in casa, esci e gioca all’aperto. Passa tutto il tempo possibile con i tuoi genitori: se la mamma cucina qualcosa aiutala leggendole la ricetta e allungandole qualche ingrediente, se il papà ha tempo fai delle belle passeggiate all’aperto con lui, a piedi o in bicicletta.

Se hai dei nonni vicino a te fatti raccontare le storie di quando erano piccoli: sono molto divertenti e loro saranno felici di parlartene. Se ti va fai con loro il disegno di quello che ti hanno narrato, lo appenderemo in classe al ritorno.

La sera, prima di dormire, fatti leggere una storia o un bel libro a puntate. Se la mamma o il papà sono troppo stanchi leggi tu per loro. Non dimenticare, prima di addormentarti, qualche bella coccola.

Gioca in allegria con fratelli, sorelle, cugini, amici, ricordando di avere rispetto e pazienza.

Cerca di guardare meno tv possibile, in alternativa leggi o fai un bel disegno. Lo appenderemo in classe al ritorno.

Se hai animali domestici curali con particolare attenzione e gioca tanto con loro, hanno bisogno della tua compagnia e del tuo affetto.

Se fai un piccolo viaggio con i tuoi non giocare tutto il tempo ai videogames: guarda il paesaggio, leggi i cartelli lungo la strada e segna sul quaderno di italiano, su un taccuino o su un foglio i luoghi che visiti, magari accompagnando i nomi con un disegno delle cose che più ti hanno colpito o con una bella cartolina acquistata là. Se farai questa cosa su un foglio, poi lo appenderemo in classe.

Il martedì, ultimo giorno di vacanza, ripassa le tabelline da 0 a 5 ripetendole ad alta voce. Inoltre controlla con cura l’astuccio e la cartella, così da tornare a scuola ordinato e pronto al lavoro in classe.”

Margherita Aurora è una maestra che prende molto sul serio il suo ruolo di guida degli alunni, non solo in quanto trasmissione di nozioni, ma anche di educazione alla vita.

Faccio questo lavoro da vent’anni  ed è da tanto tempo che pensavo alla “svolta”. I miei alunni non dovranno stare con le mani in mano, anzi, avranno tanto da lavorare. E sono certa che il loro impegno sarà massimo perché i bambini, tutti, sono diligenti e responsabili e loro per primi hanno capito che si tratta di compiti veri e propri” dichiara l’insegnante della seconda classe della scuola elementare di Copparo.

La maestra ha infatti discusso con i suoi bambini tutte le indicazioni, punto per punto. Ha anche invitato i piccoli a leggere per i genitori, a fare dei disegni che poi verranno appesi in classe, a prendersi cura degli animali.

L’idea è di dedicarsi a qualcosa che solitamente non si fa per mancanza di tempo, “materia” diventata tanto preziosa ai nostri giorni.

“La mia è una classe bellissima, multietnica e molto attenta. I bambini vedono più me che i genitori e la responsabilità è dunque enorme” aggiunge la maestra, che ha ammesso di aver tratto ispirazione dal lavoro di un collega pubblicato sul numero di Giugno Luglio della rivista Echino.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa bella lista di cose da fare peri vostri bambini durante le vacanze?

Cosa pensereste se fosse stata consegnata proprio ai vostri?

Dite la vostra se vi va.

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta