Parto: la relazione tra i dolori mestruali e il dolore del travaglio

I dolori mestruali sono come l’inizio del travaglio: a dirlo è la scienza che ha studiato il corpo femminile e ha individuato le somiglianze.

dolori mestruali e travaglio

Ci sono delle donne che soffrono terribilmente quando hanno il ciclo: si tratta di dismenorrea, ovvero crampi e dolori che passano di solito con un po’ di riposo e una pastiglia di analgesico. Eppure secondo la scienza questo sarebbe un messaggio del corpo umano per “anticipare” alle donne che cosa proveranno durante il parto.

Dolori mestruali e travaglio: ecco perché si somigliano 

Le fasi iniziali del travaglio sono molto simili alle mestruazioni” dice la Dr Dasha Fielder al sito Mamamia. “A differenza del ciclo dove il dolore rimane costante, nel travaglio continua a crescere e a diventare più doloroso finché il bambino è nato.

Ovviamente per coloro che soffrono di un dolore piuttosto severo durante il ciclo, non sarà esattamente una bella notizia.

Che cosa lega esattamente questi due dolori? La Dr. Fielder dice che è l’apertura della cervice a determinarne la somiglianza. Questo perché quando il ciclo arriva al suo apice, per permettere al nostro corpo di espellere il rivestimento dell’utero, la cervice si apre di un centimetro per permettere il passaggio delle mestruazioni.

Questo è parte di un processo che potrebbe causare appunto dolori e crampi. Durante il travaglio, tuttavia, la cervice si deve aprire fino a 9 centimetri in più per permettere al bambino di passare. Si tratta esattamente dello stesso dolore del ciclo. L’ho provato tre volte con i miei figli, per questo posso dire come medico e come madre che si tratta della stessa cosa” dice la Dottoressa Fileder.

Ovviamente, non serve essere un matematico per vedere la correlazione tra il tipo ti dolore di un centimetro fino a 10 centimetri: così avete idea di quello che vi aspetta.

E voi unimamme? Quanto avete sofferto durante il vostro travaglio?

Firma: Valentina Colmi

Notizie Correlate

Commenta