Lo sport fa bene e ci fa star bene! Ecco da dove iniziare… (VIDEO)

“Vorrei ma non posso”, frase comune. Ma gli ostacoli da superare sono spesso barriere che oltrepassate rendono la vita migliore. Donne e sport: c’è solo da guadagnarci!

kelly

Lo sport è una vera manna, è benessere, è componente essenziale della salute.  Abbiamo sottolineato come molte ricerche dimostrano che anche in gravidanza praticare sport fa bene sia alla mamma che al piccolo.  Per non parlare dell’effetto che ha sui bambini ed il loro sviluppo psico-fisico.

Ci sono delle fasi della vita in cui però può essere capitato a noi, a una nostra amica, ad una figlia adolescente, che nonostante la voglia e la sostanziale propensione a praticare un qualsiasi tipo di attività si ci senta inibiti per vari motivi:

  • sensazione di disagio con il proprio aspetto fisico,
  • dell’incapacità o impossibilità di raggiungere risultati eccellenti,
  • dall’ indossare indumenti come costume e pantaloncini,

e questo succede per lo più tra le donne.

In Inghilterra è stato considerato che il divario di genere persistente che significa che più uomini praticano sport rispetto alle donne a tutte le età. Proprio questa diffidenza è stata l’oggetto di studio ed intervento di una campagna di comunicazione sviluppata da Sport England, marchio dell’English Sports Council, organo del Dipartimento della Cultura, che ha il compito di fornire una strategia per lo sport Inglese attraverso avvisi, investimenti e promozione sportiva.

Nasce così la campagna a sostegno dell’iniziativa “This Girl Can – “Questa ragazza può“, una celebrazione impertinente di donne attive in tutto il mondo e che dimostra che qualunque sia la nostra dimensione (mamma, sportiva, donna pigra e sedentaria,…), o la nostra capacità o esperienza precedente, lo sport può essere un divertimento e una parte piacevole della nostra vita.

Una sequenza di ritmo ed immagini che è una vera e propria celebrazione di donne attive su e giù per il paese, che stanno facendo la loro attività, non importa quanto bene la facciano, qual è il loro aspetto o quanto rosse diventino in viso. Lo lo fanno e si sentono bene al di là di ogni giudizio e pregiudizio.

Sport England sta investendo 2,3 milioni di sterline in questo programma, una combinazione di tecniche di marketing innovative con sessioni sportive e l’offerta di classi di esercitazione intense mirate a superare gli ostacoli che impediscono la partecipazione delle donne allo sport come:

  • cause di tipo fisico: come le difficoltà date dal luogo in cui si abita  o di tempo;
  • cause di tipo emotivo: come la mancanza di fiducia o la sensazione che lo sport ‘non sia per loro’

Parlando invece di mamme, ecco un video perfetto per noi!

In “Kelly vs Mamma! la mamma Kelly supera la sua barriera. Lei lavora in casa e il suo ostacolo era proprio questo. Ecco cosa ha detto dopo essersi convinta ad iniziare degli esercizi di ginnastica proprio nel suo salone.

I bambini si divertono esercitandosi con me. Quando ho iniziato a fare i miei esercizi messo il video e la musica, si sono istintivamente uniti a me. “

Voi unimamme cosa ne pensate, qual è il vostro reale ostacolo da superare?

Firma: Manuela Leone

Notizie Correlate

Commenta