Il canto della mamma è meglio di una medicina per i bambini prematuri

Secondo una ricerca le mamme di bambini prematuri che li cullano e cantano per loro ne migliorano la salute.

bambino canguro terapia

Care Unimamme, tempo fa parlandovi di prematuri vi avevamo raccontato la bellissima iniziativa organizzata presso il Reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale G.Salesi di Ancona, chiamata “Musincanto”.

Musicoterapia per i prematuri

Attraverso di essa  musicoterapisti professionisti cantano delle ninne nanne assieme i genitori dei piccoli ricoverati, con benefici a favore dei bambini ma non solo. Si sono infatti registrati:

  • un abbassamento della frequenza cardiaca dei piccolini,
  • un maggior rilassamento dei bimbi
  • maggiore facilità ad addormentarsi
  • maggiore serenità dei genitori
  • rafforzamento del legame genitori-figli.

Ora, una ricerca pubblicata su Science Daily rivela che le madri di bambini prematuri che cantano ai loro figli mentre li tengono in braccio con il contatto pelle a pelle migliorano la salute dei piccoli e anche la loro.

Canguro terapia e canto fanno bene

Lo studio Acta Pediatrica ha preso in considerazione 86 coppie madre- bambino in una terapia intensiva neonatale del Meir Hospiral di Israele.

I risultati hanno dimostrato (e confermato) che le donne che:

  • oltre a cullare i figli nella modalità “canguro” (pelle a pelle) cantavano per loro ne miglioravano la frequenza cardiaca in modo significativo
  • anche le madri però ne ricevevano benefici: cantare e cullare i loro piccini diminuiva la loro ansia.

I ricercatori quindi suggeriscono alle mamme di bambini pretermine in particolare, ma a tutte le mamme, di provare questa “cura“, semplice ed economica da integrare poi con le altre prescrizioni dei medici.

Unimamme, cosa ne pensate di tali risultati? Ne eravate al corrente, e soprattutto poichè il beneficio è sicuramente per tutti i bambini, voi cullate cantando i vostri cuccioli?

 

 

 

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta