Regali alternativi per i bimbi: istruttivi ed educativi.

Cosa potremmo regalare ai nostri bimbi invece dei soliti giochi che verranno accantonati dopo qualche giorno?

Natale con mammaNatale è davvero alle porte, il consumismo bussa a mani piene. Come potremmo, in un periodo di austerity, ovviare alla spesa, spesso inutile, dei giocattoli?

Cosa potremmo regalare ai nostri bimbi per rendere queste feste qualcosa di unico e indimenticabile? Considerato che i giocattoli già dopo due giorni vengono accantonati e non presi più in considerazione, cerchiamo di trovare una degna alternativa ai balocchi.

A seconda della città in cui si vive è possibile accompagnare i nostri bimbi in posti davvero coinvolgenti, o, addirittura, si può organizzare un week end, a basso costo, proprio per far visitare posti a loro adatti, e condividere esperienze uniche.

Tante le città che offrono divertimenti per tutta la famiglia, coinvolgendo tutti i suoi componenti, dal più piccolo al più grande, luoghi per i quali vale davvero la pena investire tempo e denaro.

Per esempio a Roma sarebbe possibile, o addirittura d’obbligo, visitare “Explora, il museo dei bambini che offre ai suoi piccoli visitatori una serie di iniziative, quali laboratori, mostre ed eventi ad hoc. Questo museo è composto da un padiglione di circa 2000 mq nel quale è possibile trovare tantissime attività ludiche ed istruttive, officine e attività da fare insieme ai nostri bimbi e con le quali, quindi, è possibile interagire con loro.

Sempre a Roma si potrebbero accompagnare i nostri piccoli al Teatro Vascello, dove per tutto il mese di dicembre, ogni fine settimana, è in scena lo spettacolo per bambini “Il Gobbo di Notre Dame”, con coreografie e canzoni cantate dal vivo rendendo.

Da visitare anche il Planetario, coadiuvato dal Museo astronomico, due strutture moderne in cui i bambini potranno imparare a riconoscere le costellazioni, nella cupola di circa 300mq. E tanti altri sarebbero i luoghi dedicati ai più piccoli nei quali varrebbe la pena andare. Ma, come a Roma, così ogni città o paese ospita delle ambientazioni dedicate ai bimbi, e questo ancora di più nel periodo natalizio. Poi, a seconda delle disponibilità economiche, è possibile scegliere quello più idoneo alla propria portata.

Bisogna ricordarsi che anche se i nostri bimbi amano ricevere regali, apprezzano ancor di più essere al centro delle attenzioni dei propri genitori, amano condividere e vivere la loro quotidianetà, ecco quindi che probabilmente basterebbe loro anche un semplice buono gelato da andare a prendere insieme e sentirsi ricoperto di attenzioni.

Oppure si potrebbe optare per una giornata intera in giro insieme, cinema, fast-food, shopping, parco giochi, e via dicendo. Sarebbe come dire ai bimbi “io sono il tuo regalo per un giorno intero, le mie attenzioni saranno tutte tue”.

Per quelli che invece ritengono che il dono sotto l’albero di Natale è d’obbligo, ovvero che per i bambini è necessario ottenere un giocattolo, non resta che augurarsi un acquisto in quei negozi in cui gli articoli stimolano la mente dei bimbi, quei negozi che, spesso, offrono prodotti in materiale sicuro e anche ottimi manufatti.

E tu di regalo sei? Buon Natale!

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta