Jaxon, bimbo nato con metà cervello, è felice di festeggiare il Natale (FOTO)

Jaxon Buell è un bambino nato affetto da una rara patologia, e che a dispetto di ciò che dicevano i medici, ora si accinge a trascorrere un altro Natale con la famiglia.

bambino microcefaloJaxon Buell è un bambino nato affetto da una condizione che si chiama microcefalia, questo vuol dire che la sua testa è molto più piccola della norma.

A dispetto di tutti i pronostici medici il piccolo, venuto alla luce nel 2014, si accinge a celebrare il suo secondo Natale insieme alla sua famiglia.

Bambino con microcefalia sta per festeggiare un altro Natale

Jaxon e i suoi genitori stanno trascorrendo l’attesa delle festività facendo quello che fanno tutte le altre famiglie, concedendosi qualche ora davanti alla televisione guardando film natalizi e facendosi un po’ di coccole.

I genitori hanno creato una pagina su Facebook per tenere aggiornati amici, parenti e sostenitori e sulla quale scrivono i recenti avvenimenti che li riguardano: “Jaxon ha avuto uno dei suoi giorni migliori, è stato di buon umore per tutto il tempo ed è andato a incontrare Babbo Natale per la prima volta”.

“Questa sera abbiamo cominciato a guardare Rudolph e Jaxon è stato un vero chiacchierone con la mamma”.

bambinoFa tante coccole, chiacchiera molto e migliora di giorno in giorno interagendo e comunicando con noi. Ora gioca persino con noi. Altre enormi pietre miliari per il nostro bambino”.

Tra molti commenti entusiastici e di sostegno per il piccolo e la sua famiglia ce ne sono però alcuni che criticano il fatto che i genitori abbiamo voluto far nascere il bambino. Ecco come ne parlano i genitori: “è sorprendente ascoltare o leggere le opinioni delle altre persone sul nostro bambino che loro non hanno mai incontrato e che alcuni dicono di sapere come pensa, come agisce, come sente, quali delle azioni che compie siano volontarie o meno, come soffra costantemente e come noi saremmo dei genitori egoisti per averlo voluto“.

Il padre del piccolo ha ribadito che durante la gravidanza erano stati avvisati che c’era qualcosa che non andava, ma non esattamente cosa.

“Non potevano dirci cosa ci attendeva, ma ci siamo assicurati di chiedere se Jaxon stesse soffrendo o se Brittany potesse correre ulteriori rischi durante il parto”.

Dal momento che entrambe le risposte sono state un “no” i genitori del bimbo non hanno mai considerato l’aborto.

Ora la famiglia di Jaxon Stronx non vuole nient’altro che trascorrere un Natale sereno ed è ciò che noi di Universomamma auguriamo a questa meravigliosa famiglia.

Unimamme, voi dedicherete un pensierino a  questo bimbo nel giorno di Natale?

Noi vi ricordiamo anche un’altra storia incredibile, quella Angela Morales, la bimba nata affetta da anencefalia, venuta al al mondo a dispetto di tutti i pronostici.

Firma: Maria Sole Bosaia

Notizie Correlate

Commenta