“Abbiamo un mare di veleno”: la denuncia di un papà su Facebook (FOTO)

Un papà condivide le foto della figlia per denunciare la condizione di alcuni tratti di mare in cui portiamo i nostri figli.

mare inquinatoCare unimamme, dopo aver pubblicato le 134 spiagge consigliate dai Pediatri , ci addolora mostrarvi queste immagini condivise da un papà su Facebook con un post che ha avuto oltre 5000 condivisioni in 2 giorni.

Bambina con infezione sulla pelle per il mare inquinato a Gioia Tauro

Il commento del papà che accompagna le terribili foto di una bambina con una chiara infezione sulla pelle della schiena è il seguente:

Ringraziamo a tutta la giunta del comune di Gioia Tauro. Che abbiamo un mare di veleno

Poche parole che però rimbombano nel cuore e nella mente di tanti genitori che sono preoccupati della salute dei loro figli quando li portano al mare.

 

bambina a gioia tauro

 

Diversi i commenti per esprimere dispiacere e solidarietà a questo papà, che alla domanda su dove e come fosse successo ha risposto: “L’abbiamo portata al mare per un mezzo bagno e purtroppo ha preso un’infenzione“.

Gioia Tauro è un comune in provincia di Reggio Calabria, che si affaccia sul Tirreno alla foce del fiume Petrace,e che da anni combatte con il problema del mare inquinato.

Diverse le foto pubblicate sui social che testimoniano questa triste situazione, come quelle di un mare “verde” riportate dalla pagina Facebook Gioia Tauro RC.

gioia tauro inquinato 3gioia tauro inquinato 2Recente anche la notizia della costuzione di un gruppo di volontari di cittadini di Gioia Tauro per raccogliere fondi e attuare un campionamento privato delle acque gioiesi, appoggiato dall'”Osservatorio Ambientale diritto per la vita” che da anni organizza campagne ambientali e di monitoraggio dell’acqua.

Speriamo che queste foto, assieme all’interessamento diretto dei cittadini, sollecitino le autorità competenti a capire cosa inquina questo mare che di norma dovrebbe essere cristallino,  e ad intervenire prontamente.

E voi unimamme? Cosa ne pensate di questa triste vicenda?

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta