Una mamma che ha partorito 4 gemelli lancia un appello: “aiutateci” (FOTO)

Una famiglia in provincia di Padova che ha da pochi mesi avuto 4 gemelli lancia un appello.

gemellini

Care unimamme, ricorderete la storia incredibile del parto gemellare avvenuto ad agosto in provincia di Padova: mamma Judith e papà Steve, già genitori di un bimbo di sei anni, hanno dato alla luce 4 gemellini concepiti senza l’inseminazione artificiale. Un caso rarissimo: avviene 1 volta su 512 mila casi. La coppia di genitori, nonostante il consiglio dei medici di ridurre il numero dei feti, ha deciso di portare avanti la gravidanza per tutti e 4 i figli, che sono poi nati con cesareo a 30 settimane.

Gabriel, Michael, Rafael e Francis, nati prematuri sono rimasti in ospedale per 3 mesi, ma ora stanno bene, a casa e crescono.

La mamma di 4 gemelli ha bisogno di aiuto: “sono sola”

Il problema per questa famiglia è economico:  Judith Ogechi Uzochukwu, che ha 33 anni ed è di origine nigeriana, e il marito Steve Bona Igwegbe, in Italia da 10 anni, non ce la fanno a portare avanti la famiglia, potendo lavorare solo lui ed essendo soli.

La famiglia vive a Saletto di Vigodarzere, lui è operaio, e la mamma qui non ha famigliari: per un periodo c’è stata una zia che l’ha aiutata con i bambini, ma alla scadenza del visto è stata obbligata a rimpatriare in Nigeria. Naturalmente hanno presentato domanda al tribunale dei minori per riaverla ma i tempi della burocrazia sono molto lunghi e mamma Judith di fatto è sola.

Judith dichiara di ricevere molti aiuti dalla parrocchia e da alcuni volontari, ma le esigenze con 4 neonati sono tali per cui non bastano. Ad esempio se deve andare in visita con i piccoli, una macchina normale non basta. La famiglia è riuscita ad usufruire di un pulmino di un’associazione del comune solo una volta.

L’aiuto di cui hanno bisogno consiste in un’auto in cui sia possibile mettere 5 seggiolini, un’aiuto che permetta a questa mamma anche solamente di uscire di casa, sostegno economico perché sfamare 4 piccole bocche costa (solo di latte artificiale spendono 20 euro al giorno, per non parlare della spesa per i pannolini).

Di recente poi si è aggiunto un altro problema, come ha raccontato una zia, Paola Ferrari al Tgcom24: la famiglia è infatti a rischio sfratto.

Judith e Steve hanno sempre pagato regolarmente l’affitto dell’abitazione in cui vivono. Ma adesso c’è un problema con la proprietà e così la famiglia rischia lo sfratto. Cercare una nuova sistemazione in queste condizioni è difficile“.

Insomma unimamme, davvero una situazione drammatica. Ecco quindi che chi vuole può cercare di aiutare questa famiglia scrivendo ad un indirizzo mail: gemelliniigwegbe@gmail.com.

Noi speriamo che la loro situazione si sblocchi e che la zia possa tornare per aiutare Judith.

E voi che ne pensate della loro storia?

Firma: Redazione Universo Mamma

Notizie Correlate

Commenta