Vittime prescelte dalle zanzare? 14 utili rimedi naturali contro le punture

Ecco alcune “dritte” che ci permettono di alleviare il fastidio provocato dalla puntura delle zanzare una volta scoperto il perchè le zanzare non pizzicano tutti

zanzareQuante volte ci si interroga sul perché le zanzare prediligano il nostro sangue? In un gruppo di persone c’è sempre qualcuno che è il “cibo” preferito dalle zanzare, qualcuno che diventa, suo malgrado, la vittima immolata per salvare la pelle altrui.

Zanzare: rimedi per le punture

Beh, presto detto: le zanzare, che hanno bisogno del nostro sangue non per nutrirsi ma per ottenere una proteina necessaria allo sviluppo delle loro uova, non scelgono di pungere a casaccio ma hanno delle preferenze ben definite a confermare ciò ci pensa la scienza. Infatti alcuni studi scientifici hanno messo in evidenza che circa 20 persone su 100 sono i bersagli preferiti da questi piccoli “vampiri” che, guidate da stimoli visivi e olfattivi, sono attirati soprattutto da

  • gruppo sanguigno O,
  • sudore,
  • odore della pelle,
  • pelle calda,
  • colore blu, rosso e nero
  • colori vivaci
  • persone in movimento
  • anidride carbonica emessa durante la respirazione, che sembra sia di gran lunga superiore nelle donne in sovrappeso e in quelle in gravidanza.

Per cui ecco l’identikit della vittima preferita dalle zanzare, che è

  • donna
  • con gruppo sanguigno 0
  • in stato di gravidanza
  • vestita di rosso, nero o blu
  • che fa una passeggiata.

Beh, spesso, però, succede che la vittima preferita da questi fastidiosi insetti, che si annidano e proliferano nelle acque stagnanti, sia proprio un bambino e allora vediamo come poter rimediare con prodotti naturali affinché allo stesso si attenui il senso di fastidio provocato dalle punture delle zanzare.

Punture di zanzare, ecco 14 rimedi naturali infallibili

1. Ghiaccio
Passare un cubetto di ghiaccio, avvolto in un fazzoletto di cotone, sulla puntura della zanzara provoca sollievo e attenua il prurito.

2. Saliva.
Sembra poco igienico, ma in mancanza di altro, è efficace per alleviare prurito e gonfiore.

3. Dentifricio.
Applicare del dentifricio al mentolo sulla puntura e lascarlo asciugare per 15-20 minuti, quindi lavarlo.

4. Miele.
Questo prodotto magico, rimedio a molti fastidi, ha delle proprietà antibatteriche che possono tornare utili anche in questo caso. Lo si può utilizzare da solo mettendone una puntina sulla puntura o mescolandolo con un cucchiaino di bicarbonato di sodio.

5. Limone.
Sembra che strofinare una fettina di limone sulla pelle possa essere un ottimo deterrente per le zanzare ma torna utile anche nel caso in cui la zanzara abbia già attinto al nostro sangue, per le sue proprietà lenitive.

6. Cipolla.
Questo è uno di quelli che si definiscono “rimedi della nonna” e anche se non molto profumato sortisce l’effetto desiderato facendo scomparire il prurito.

7. Sale.
Bisogna sciogliere un cucchiaio di sale in un bicchiere d’acqua e poi con del cotone tamponare l’area intorno alla puntura. L’infiammazione e il fastidio si riducono di molto.

8. Tea Tree Oil.
È un prodotto lenitivo che si trova in tutte le erboristerie a base di maleleuca che serve proprio per combattere le piccole irritazioni della pelle e le punture di zanzare e di insetti in genere.

9. Aglio.
A quanto pare strofinare dell’aglio sulla puntura di insetto svolgerebbe un’azione lenitiva e attenuerebbe gonfiori e prurito, per di più sembra che i consumatori abituali di aglio siano più protetti dai morsi delle zanzare.

10. Bicarbonato di sodio.
Lo abbiamo visto in precedenza accoppiato al miele ma in mancanza di questo alimento è possibile scioglierlo semplicemente in un bicchiere d’acqua e poi tamponarlo sulla zona interessata dal prurito.

11. Aspirina.
Un altro rimedio naturale è quello che vede l’aspirina schiacciata e mescolata con poca acqua per formare una sorta di cremina da spalmare sulla puntura. Chiaramente questo è un rimedio adatto a chi non ha allergia verso questo farmaco.

12. Lavanda.
Sono note le proprietà lenitive di questa profumata quanto colorata pianta. Basta passare le foglie di lavanda sulla zona interessata oppure tamponarla con del cotone intriso di olio essenziale di lavanda per avere un immediato sollievo.

13. Aloe Vera.
Anche questa pianta ha delle proprietà lenitive prodigiose, per cui applicandola sulla puntura spariscono gonfiore, prurito e rossore.

14. Ammoniaca.
Della semplice ammoniaca, presente in molti detersivi per la casa, svolge lo stesso compito, ovvero lenisce i fastidi successivi alla puntura della zanzara e degli insetti in genere.

Ora io ho un pò tutto chiaro sul perché divento quasi sempre la vittima sacrificale: sono donna, il mio gruppo sanguigno è 0 negativo, non sono pelle e ossa e amo vestirmi di rosso, nero o blu…credo che cambierò abitudini! 😉

E voi unimamme, sempre accorte e presenti, avete qualche altro rimedio naturale per curare i nostri bambini dalla punture di zanzare o, meglio ancora, qualcosa che possa proteggerli da questi piccoli vampiri?

Noi vi lasciamo con un ulteriore approfondimento su come difendersi dalle zanzare.

Firma: Francesca Nicoletti

Notizie Correlate

Commenta