Il “Cesto dei tesori”: il gioco che sviluppa l’apprendimento dai 6 mesi (FOTO)

 

bimbi e cesto dei tesoriIl gioco è uno dei momenti fondamentali di sviluppo, di apprendimento e di possibilità di socializzazione.

Nel caso del bambino molto piccolo che riesce  a stare seduto da solo (intorno ai 6 mesi), ma che ancora non si muove e  non può fare molte esperienze, dovrà essere un adulto a proporre un’esperienza qualitativa.

Il cesto dei tesori di Elinor Goldschmied può quindi essere un’esperienza molto valida, proprio perché: “offre tante occasioni per esperienze tattili e per lo sviluppo del coordinamento occhio-mano-bocca”.

Offrire al bambino occasioni di gioco libero vuol dire creare le condizioni perché il bambino faccia.

Noi  mamme che  frequentavamo i laboratori dedicati alle gestanti della biblioteca comunale “Casa dei Bimbi” abbiamo formato un piccolo gruppo e abbiamo deciso di incontrarci a casa di una di noi,  invitando la dott.ssa Mandelli per parlarci del cestino dei tesori e per guidarci nella scelta dei materiali.

Il gruppo, seguendo le indicazioni della Goldschmied, era composto da pochi bambini tutti di sei mesi.

4Al primo incontro la dott.ssa Mandelli ci ha proposto di guardare con lei  un filmato della Goldschmied “Sei mesi e già al lavoro” e ci ha consigliato di leggere il libro di Goldschmied “Il bambino nell’asilo nido” e altri suoi testi.

All’incontro successivo  ha portato un “cesto dei tesori” preparato da lei  per darci modo di osservare i nostri bambini al “lavoro”.

Abbiamo quindi fatto sedere i bambini e  li abbiamo lasciati interagire con gli oggetti contenuti nel cesto. Noi mamme eravamo presenti ed osservavamo in assoluto silenzio senza interferire, se non sotto esplicita richiesta del bambino che manifestava segni di stanchezza.

Osservare questa attività di gioco è stato subito di grande interesse: i bambini erano molto incuriositi dagli oggetti e li hanno esaminati per un lungo periodo di tempo. Uriel, mia figlia, ha passato quasi un’ora studiando i materiali. Anche altri bambini, di norma instancabili e sempre in movimento, si sono soffermati a rovistare tra i vari oggetti.

Unimamme, e ora scopriamo nel dettaglio le caratteristiche di un cesto dei tesori secondo Elinor Goldshmied.