31 neonati “figli del fuoco” posano insieme per una spettacolare foto ricordo

Unimamme, speriamo sempre in una gravidanza senza complicazioni e ci prodighiamo in modo che tutto vada per il meglio, ma a volte accade l’impensabile, come avvenuto in Canada la scorsa estate.

Una foto per ricominciare

Centinaia di abitanti della British Columbia che risiedevano vicino al lago Williams hanno dovuto lasciare le proprie abitazioni a causa di una serie di incendi che hanno sconvolto questa regione.

Amy Lynn Emery è una mamma come tante di voi alla prima gravidanza che ha dovuto fronteggiare questa situazione.

Le mancava solo un mese per giungere al termine, ma tutti i suoi piani sono completamente saltati a causa dell’emergenza “è stata una cosa piuttosto turbolenta, una nuova cosa spaventosa da dover sostenere”.

La donna ha partorito il 10 agosto, ma non è stata l’unica a dare alla luce un “bambino del fuoco”.

Emery ha aperto un gruppo Facebook per mettersi in contatto con i genitori evacuati dal Lago Williams e che avevano accolto un bimbo durante la crisi.

Ha scoperto così che c’erano ben 30 nuovi  piccini i cui genitori avevano sfidato il fuoco.

Per ricordare per sempre l’evento questa mamma ha deciso di radunare tutti i piccoli per una foto collettiva scattata dalla fotografa locale Laureen Carruthers.

“Molte persone non avevano più una casa dopo gli incendi, tutta la nostra comunità ha subito conseguenze in seguito a questo evento, perché è stato molto esteso”.

I genitori però pensano con speranza al futuro dei figli e questa foto ricordo è sicuramente qualcosa di indimenticabile.

La fotografa commenta così su Buzzfeed: “credo che quando ci si pensa davvero, in un momento di grandi perdita, questo sia stato l’inizio di qualcosa di nuovo e felice”.

Radunare tutti i 31 bambini non è stato semplice, ma i volonterosi genitori ci sono riusciti, fotografando i bimbi in gruppi di 6.

Unimamme, voi avete mai pensato a una super foto di gruppo dei vostri bebè per ricordare un determinato evento?

Noi vi lasciamo con il video di una bimba nata in macchina mentre il papà guidava verso l’ospedale.