Bambino di un anno ingerisce droga: “l’ha trovata al parco giochi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:48
iStock

Un bambino di un anno ha ingerito della cocaina, i genitori hanno dichiarato che l’ha trovata in un parco. Portato subito in ospedale, le sue condizioni stanno migliorando.

Una semplice e piacevole passeggiata al parco si è trasformata in tragedia per un bimbo di un anno. Il piccolo stato ricoverato in gravi condizioni dopo aver ingerito quella che secondo le prime analisi sembrerebbe essere cocaina.

Ai Carabinieri, che hanno ascoltato i genitori, sarebbe stato detto che il piccolo avrebbe trovato la bustina mentre giocava in un giardino pubblico. Dopo l’episodio, la Procura di Piacenza si è attivata per ricostruire quanto accaduto e capire le dinamiche.

Bambino ingerisce droga: gli investigatori indagano anche i genitori

Un bambino di un anno è stato ricoverato di urgenza nell’ospedale di Piacenza per poi essere trasferito, per le gravi condizioni, in quello di Brescia.

Il piccolo si è sentito male dopo aver ingerito della droga, come raccontato dai genitori. All’ospedale di Brescia sono stati fatti molti accertamenti, dai quali si è trovato che nel sangue del bambino erano presenti metaboliti positivi della cocaina. Nel corso degli accertamenti, però, sono stati trovati anche altre sostanze da taglio.

I genitori, ai Carabinieri, hanno raccontato di aver trovato il piccolo con una bustina vuota mentre erano al parco giochi. Subito dopo ha avuto delle crisi convulsive. I due hanno subito portato il piccolo in ospedale per le cure.

Come riportato da Qui Brescia, il piccolo è subito stato curato dal personale dell’ospedale ed al momento le condizioni cliniche sono molto migliorate. Il bambino ha mangiato senza aiuto esterno e sta riprendendo, un poco alla volta, le normali funzioni vitale. È ancora ricoverato in ospedale dove i medici lo tengono sotto controllo per monitorare la situazione e cercare di capire che tipologia di droga avesse ingerito.

Inoltre le indagini dei Carabinieri di Piacenza e di Brescia vanno avanti per individuare con certezza la dinamica di questo incidente.

Le forze dell’ordine stanno valutando se le testimonianze dei genitori siano veritiere e non ci siano pericoli per il piccolo. Se si accerterà che i genitori abbiano detto il vero, si dovranno effettuare dei controlli al parco e fare indagini approfondite per capire chi ha abbandonato o perso la bustina di droga.

Leggi anche > Ragazzi e cocaina: la prima dose già a 12 anni, è allarme

Voi unimamme sapevate di quanto accaduto a questo bimbo? E’ proprio vero che non bastano 100 occhi con i bambini…