Alessandro, bambino salvo grazie a un trapianto lancia un appello per Natale | FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:50

Alessandro Montresor, dalla sua pagina Facebook, lancia un nuovo appello.

Alessandro Montresor
Alessandro, bambino salvo grazie a un trapianto lancia un appello per Natale | FOTO Universomamma.it

Unimamme, certamente ricorderete la commovente vicenda del piccolo Alessandro Maria Montresor, il bimbo con una malattia rara che aveva chiesto aiuto per un trapianto di midollo.

Bambino operato per una malattia rara invia un messaggio

Questo bambino aveva una malattia genetica rara, la linfoistiocitosi emofagocitica. Il piccino era stato sottoposto a un trapianto di midollo dal padre, trapianto che era andato bene e così il piccolo, che vive in Inghilterra insieme a genitori e si era operato al Bambin Gesù di Roma, era potuto tornare a casa. Ora, a un anno di distanza dal trapianto che gli ha cambiato la vita, dalla sua pagina Facebook Alessandro Maria invia un messaggio per invitare a diventare donatori. Ecco che cosa hanno scritto i genitori:

è già trascorso 1️⃣ anno dal trapianto.
Grazie a tutte le persone che mi sono state vicine, ai medici e agli infermieri che mi hanno curato.

LEGGI ANCHE > ALESSANDRO MONTRESOR, IL RITORNO A CASA è SEMPRE PIU’ VICINO

In attesa di 🎅🏻 vorrei mandarvi gli auguri di Buon Natale e di Buone Feste, con un pensiero speciale a tutte le persone malate, che sono in attesa di un trapianto, e a quelle che purtroppo non ci sono più ❤️
Grazie a tutti i nuovi donatori, e a quelli che verranno e… per quelli che ci stanno ancora pensando… ricordatevi che con la donazione delle cellule staminali emopoietiche si può regalare, senza troppa fatica, il dono più bello che una persona possa mai ricevere – un dono per la VITA!!!

La sua storia e la sua richiesta di aiuto avevano mobilitato moltissime persone. Unimamme, cosa ne pensate di questo bellissimo aggiornamento? Noi siamo contente di sapere che questo bimbo sta bene.

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Alessandro Maria (https://www.facebook.com/AlessandroMariaMontresor/)