Google vietato ai minori di 14 anni: le nuove regole

Google sarà vietato ai minori di 14 anni, introdotta l’età minima che cambia da Paese a Paese. Le nuove regole entreranno in  vigore dal 31 marzo. 

Google vietato ai minori di 14 anni
Google vietato ai minori di 14 anni: le nuove regole – Universomamma.it

A breve ci saranno delle novità per chi utilizza gli account di Google. Verrà vietata la creazione di account ai ragazzi minori di 14 anni anni. Come per la piattaforma social Tik Tok, Google introduce l’app Family Link.

Google vietato ai minori di 14 anni: entrerà in funzione la Family Link

Dal 31 marzo entreranno in vigore dei nuovi termini di servizio. In questi giorni, come riportato da il Corriere, Google sta informando i suoi utenti delle novità che ci saranno a breve. Entro fine marzo dovranno essere accettati i termini di utilizzo per poter continuare ad usare i servizi che Google offre. I “termini di servizio” sono delle leggi interne di Google che spiegano all’utente quello che si può fare o non si può fare con i servizi offerti. La novità maggiore riguarda l’età minima per poter andare a creare un account. Per aprire un account Google sarà prevista un’età minima di 14 anni, per quanto riguarda l’Italia, in alcuni Paesi l’età minima è di 16 anni.

LEGGI ANCHE > TIK TOK | I GENITORI POTRANNO CONTROLLARE I FIGLI

Per far si che anche i minori di 14 anni possano aprire un account e quindi usare il loro smartphone con sistema operativo Android e iOS, ci sarà un Family Link. In questo modo, saranno i genitori o i tutori legali a creare un account Google “figlio” ai ragazzi di età inferiore ai 14 anni. Quando raggiungeranno l’età minima prevista per il paese di appartenenza, potranno gestire autonomamente il proprio account.

LEGGI ANCHE > I 5 TRUCCHETTI “SEGRETI” DI GOOGLE

Grazie a Family Link, i genitori potrannO:
Modificare alcune impostazioni dell’Account Google
Gestire le app sui dispositivi soggetti a supervisione: decidere quali app si possono scaricare o acquistare, bloccare o autorizzare le app e modificarne le autorizzazioni.
Gestire i tempi di utilizzo per i dispositivi soggetti a supervisione: impostare l’ora per andare a dormire o i limiti di utilizzo giornaliero e vedere quanto tempo trascorre su determinate app.
Controllare la posizione del dispositivo Android del figlio.
Limitare i contenuti inappropriati per i minori su Google Play.

Per gestire l’account Google si deve avere le seguenti caratteristiche:

Avere un Account Google. Se non ne hai uno, puoi crearlo gratuitamente.
• Avere almeno 18 anni e disporre di un Account Google.
• Avere un dispositivo che supporti le app Android su cui scaricare l’app Family Link: Android (5.0 e versioni successive), iPhone o iPad (in entrambi i casi, iOS 9 e versioni successive) o Chromebook. SI potranno gestire anche alcune impostazioni all’indirizzo families.google.com.
Risiedere nello stesso paese del figlio.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questi nuovi termini di utilizzo? Vi sembrano giusto? Ci volevano? Cosa ne pensate?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Google vietato ai minori di 14 anni
Google vietato ai minori di 14 anni: le nuove regole – Universomamma.it