Coronavirus in Italia | Contagi risalgono soprattutto in Lombardia | I dati aggiornati
Coronavirus in Italia | Contagi risalgono soprattutto in Lombardia | I dati aggiornati

Coronavirus in Italia | Contagi risalgono soprattutto in Lombardia | I dati aggiornati

coronavirus italia contagi
Coronavirus in Italia | Contagi risalgono soprattutto in Lombardia | I dati aggiornati – Universomamma.it (Don Giuseppe Locattelli, parroco di Albino, Bergamo. Foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Dopo giorni di calo costante nella registrazione di nuovi casi di Coronavirus, purtroppo oggi, stando ai nuovi dati della Protezione Civile, assistiamo a una ripresa della curva epidemica, in parte influenzata dai casi della Lombardia, dove si sono registrati oltre 2.500 nuovi casi oggi. L’aumento giornaliero dei nuovi contagi a livello nazionale è di 4.492 casi, oltre mille in più di ieri. Come dicevamo nei giorni scorsi, è ancora presto per tirare un sospiro di sollievo, siamo ancora nel pieno dell’emergenza nonostante i dati positivi dei giorni precedenti, per questo non bisogna abbassare la guardia. Una fluttuazione nella curva dei contagi è inoltre fisiologica. Dobbiamo aspettare ancora qualche giorno per avere un quadro più chiaro e osservare con più precisione l’andamento dell’epidemia.

I casi totali di Covid-19 in Italia sono arrivati a 80.539, di cui 62.013 attualmente positivi, 8.165 morti e 10.361 guariti complessivi. Di seguito i dati aggiornati della Protezione Civile.

Coronavirus in Italia: risalgono i contagi, soprattutto in Lombardia

Purtroppo tornano a salire i contagi giornalieri di Coronavirus in Italia. Nella giornata di giovedì 26 marzo sono stati 4.492 nuovi casi, come comunicato nella consueta conferenza stampa della Protezione Civile delle ore 18.00 dal coordinatore del comitato tecnico-scientifico Agostino Miozzo, in sostituzione del capo Angelo Borrelli, ancora con la febbre ma risultato negativo al nuovo tampone del Coronavirus. L’aumento è dovuto soprattutto ai contagi in Lombardia, dove se ne sono registrati più di 2.500 solo oggi, forse il picco epidemico nella regione. Le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia sono 62.013, mentre nel numero complessivo dei casi dall’inizio dell’epidemia si sono superati gli 80mila casi, pari a 80.539 (inclusi deceduti e guariti), con un incremento giornaliero di 6.153 casi totali.

In un giorno i guariti crescono un po’ meno, oggi 999 (ieri 1.036). Anche se di poco, si registra una flessione nel numero delle vittime, oggi 662 (ieri 683). Il numero complessivo delle persone decedute ha superato gli 8mila casi, pari a 8.165, mentre i guariti superano le 10mila unità, pari a 10.361 persone.

LEGGI ANCHE –> TROPPI GLI OPERATORI SANITARI CONTAGIATI DA COVID-19: I NUMERI E L’APPELLO DI UN MEDICO | FOTO

Casi di Covid-19 in Italia aggiornati a giovedì 26 marzo 2020

  • 62.013 attualmente positivi al Covid-19: +4.492 casi dal 25 marzo (ieri l’incremento è stato di 3.491 casi)
  • 10.361 i guariti: pari a +999 da ieri;
  • 8.165 i morti: pari a +662 da ieri.

Va detto che il numero preciso dei morti per Covid-19 si potrà conoscere solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. Molti dei pazienti morti per Coronavirus, infatti, soffrivano di patologie pregresse, anche multiple.

Tra i 62.013 positivi al Coronavirus alla data del 26 marzo:

  • 33.648 si trovano in isolamento domiciliare;
  • 24.753 sono ricoverati con sintomi;
  • 3.612 sono in terapia intensiva (+123 in un giorno, con un nuovo aumento).

Purtroppo è tornato a salire il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva.

La distribuzione dei casi di Covid-19 su base regionale al 26 marzo 2020.

Come abbiamo detto, a incidere sul dato nazionale è soprattutto quello della Lombardia: qui i casi complessivi dall’inizio dell’epidemia, inclusi deceduti e guariti sono arrivati a 34.889, pari a 2.543 in più di ieri quando erano 32.346. In un giorno nella sola Lombardia sono morte 387 persone, portando il numero dei decessi complessivi a 4.861. I pazienti ricoverati in terapia intensiva in regione sono 1.263, più 27 da ieri quando erano 1.236. I pazienti ricoverati in ospedale negli altri reparti per Covid-19 salgono a 10.681, con un aumento di 655 nuovi ricoveri da ieri, quando erano 10.026. Sono numeri ancora da emergenza, con la provincia di Milano che ha fatto registrare un aumento di 848 nuovi casi. I dati sono stati comunicati dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, che tuttavia ha precisato: “Potrebbero essere i molti tamponi in più che sono stati fatti”.

La pandemia di Covid-19

Riguardo ai numeri della pandemia, i casi di Covid-19 nel mondo stanno crescendo a ritmo sostenuto e hanno già superato i 500mila: alle 18:30 del 26 marzo, sono 510.108 contagi, secondo la mappa aggiornata della Johns Hopkins University. La Cina guida con 81.782 casi, che rimangono sostanzialmente stabili, con incrementi modesti, che riguardano più i rientri in Cina o i casi importati dall’estero che non i contagi sul territorio. Segue l’Italia che con 80.539 casi complessivi già domani potrebbe superare la Cina e diventare il primo Paese al mondo per numero di contagi da Covid-19. Al terzo posto, tuttavia, crescono rapidamente gli Stati Uniti che oggi sono arrivati a 75.233 contagi, con un incremento di oltre 12mila in un giorno dai 62.873 di ieri e che molto probabilmente supereranno nei prossimi giorni sia l’Italia che la Cina, diventando il Paese con il più alto numero di casi di Coronavirus al mondo. Drammatica è la situazione della Spagna, altro Paese con un rapido aumento dei contagi e con gli ospedali al collasso, qui i casi di Covid-19 sono 56.197, con un aumento di oltre 8.500 in un solo giorno dai 47.611 di ieri. In Spagna salgono anche i decessi, che sono 4.145, più che in Cina. Segue, quinta nel mondo e terza in Europa, la Germania con 43.646 casi, anche qui si è registrato un aumento record di casi giornalieri pari a 6.323, rispetto ai 37.323 di ieri. L’Italia non ha mai avuto un incremento giornaliero di casi come quelli di Spagna e Germania, l’aumento record del nostro Paese è stato il 21 marzo scorso con 4.821 casi in solo giorno (un incremento che poi è diminuito progressivamente fino a oggi, che è tornato sopra i 4mila casi giornalieri). Nella classifica mondiale, dopo la Germania è sesto l’Iran con 29.406 casi, quindi la Francia con 25.624 casi. Segue ottava la Svizzera con 11.712 contagi, poi al nono posto il Regno Unito che con 9.962 casi supera la Corea del Sud, che scivola decima con 9.241 casi. Poi i Paesi Bassi con 7.459 casi e l’Austria con 6.703.

Che ne pensate unimamme?

LEGGI ANCHE –> CORONAVIRUS IN ITALIA | CHI SI AMMALA E CHI MUORE SECONDO L’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

Informazioni aggiornate sull’epidemia di coronavirus e su come comportarsi sul portale web del Ministero della Salute: www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Per restare sempre aggiornato su richiami, notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

Coronavirus in Italia | Contagi risalgono soprattutto in Lombardia | I dati aggiornati – Universomamma.it (Assistenza sanitaria a Cremona, foto di Emanuele Cremaschi/Getty Images)