Fase 2 | Il decalogo per incontrare i nonni | FOTO
Fase 2 | Il decalogo per incontrare i nonni | FOTO

Fase 2 | Il decalogo per incontrare i nonni | FOTO

La Regione Lombardia ha diffuso un vademecum con 10 regole da rispettare per la Fase 2, riguardante le visite ai nonni.

decalogo nonni e nipoti
Fase 2 Il decalogo per incontrare i nonni FOTO Universomamma.it

Unimamme, ormai manca poco alla Fase 2, con il rientro di molte persone al lavoro e la riapertura di tante aziende. Come sappiamo dal 4 maggio i figli e i nipoti potranno tornare a vedere i genitori e i nonni, per questo la Regione ha diffuso un decalogo da rispettare in questa occasione. La cosa però ha fatto molto discutere.

LEGGI ANCHE > FASE 2 I BAMBINI POSSONO INCONTRARE I NONNI, SPIEGA UN ESPERTO, MA AD ALCUNE CONDIZIONI

Visite ai nonni: sì dal 4 maggio ma con alcuni accorgimenti importanti

Fase 2 Il decalogo per incontrare i nonni FOTO Universomamma.it

Il regolamento per le visite ai nonni è stato diffuso sul profilo Facebook del Governatore della Lombardia, regione che, lo ricordiamo, ha quasi 14 mila defunti per Covid – 19 accertati. Ecco qui le 10 regole:

  1. In caso di sintomi influenzali, anche minimi, meglio posticipare la visita.
  2. Incontra i tuoi cari da solo o in presenza di un solo bambino.
  3. Se i tuoi bambini incontrano i nonni o persone anziane, accertati che non abbiano avuto contatti ravvicinati con coetanei o altre persone, almeno nella settimana precedente l’incontro.
  4. Meglio un solo incontro lungo e non due incontri brevi.
  5. Se puoi, organizza l’incontro all’aperto o in un ambiente ben aerato (a finestre aperte).
  6. Mantieni sempre la distanza di un metro, indossa la mascherina per tutto il tempo e lava accuratamente le mani prima e dopo la visita.
  7. Evita di consumare alimenti e di fermarti per pranzo o cena.
  8. Non lasciare i bambini a casa dei nonni per un tempo prolungato o continuativo per giorni.
  9. Fatti carico delle commissioni dei tuoi cari più anziani e approfitta dell’incontro per spiegare loro l’uso delle videochiamate e aiutarli nella ricerca dei servizi di assistenza ed emergenza e di consegna a domicilio presenti sul territorio.
  10. Se ritieni, porta in regalo qualcosa di emotivamente significativo (album di foto, filmati di famiglia, qualche buona lettura).

LEGGI ANCHE > CORONAVIRUS E SOSTEGNI PER LE FAMIGLIE: DAI VOUCHER BABY SITTER AI CONGEDI PARENTALI STRAORDINARI

Alcuni passaggi però hanno scatenato le ire dei genitori che sottolineano, per esempio, di non potersi permettere una baby sitter o di aver legittimo timore a far entrare in casa propria una persona completamente estranea di cui si ignora la contagiosità o i comportamenti a rischio. Molti hanno sottolineato che non hanno alternative, se vogliono ancora avere un lavoro, se non quelle di lasciare i figli ai nonni. I genitori quindi criticano le raccomandazioni, a loro dire, impossibili, di mantenere 1 metro di distanza con i nipoti che sono chiamati ad accudire. Qualche genitore con più figli chiede cosa dovrebbe fare con gli altri piccoli che, secondo le raccomandazioni, non possono incontrare i nonni. «Porto dai nonni un solo bambino? E l’altro a chi lo lascio?». Qualcuno sottolinea che anche per i piccoli è un momento difficile, dopo quasi 2 mesi di reclusione. Unimamme, cosa ne pensate di questa discussione?

LEGGI ANCHE >  CORONAVIRUS | “NESSUNO DEVE PERDERE IL LAVORO”: I PROVVEDIMENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE E IMPRESE

Per restare sempre aggiornato su notizie, richiami e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram o su GoogleNews.

decalogo nonni e nipoti
Fase 2 Il decalogo per incontrare i nonni FOTO Universomamma.it