Nuova Zelanda è Covid free: l’annuncio della prima Ministra | VIDEO
Nuova Zelanda è Covid free: l’annuncio della prima Ministra | VIDEO

Nuova Zelanda è Covid free: l’annuncio della prima Ministra | VIDEO

La Nuova Zelanda è Covid free, la prima Ministra ha annunciato la revoca di tutte le restrizioni. Cosa cambierà per le scuole?

Nuova Zelanda
Nuova Zelanda è Covid free: l’annuncio della prima Ministra | VIDEO

Il numero delle persone contagiate da Coronavirus in tutto il mondo sale ad oltre 7 milioni. Il Paese ad essere maggiormente colpito sono gli Stati Uniti d’America. Tutti i Paesi stanno affrontando la pandemia, c’è chi ha ancora la necessità di imporre restrizioni molto dure per contrastare il rischio di contagio. C’è chi però queste restrizioni le ha abbandonate perché i contagi, in questo momento, non ci sono.

LEGGI ANCHE —> IL PRIMO MINISTRO NEOZELANDESE DA’ UNA LEZIONE: “AMORE, EMPATIA E INTEGRAZIONE” CONTRO LA VIOLENZA – FOTO

Nuova Zelanda: via tutte le restrizioni

E’ la Nuova Zelanda il Paese che si è dichiarato ”Covid free”. La premier Jacinda Arden ha revocato tutte le restrizioni che negli ultimi mesi erano state imposte per contenere i contagi. Una bella notizia. Per il momento, l’unica restrizione sarà per i visitatori che arrivano dall’estero. Infatti, resteranno in vigore solo i controlli alle frontiere per evitare i contagi “importati“.

Nel corso di una conferenza stampa a Wellington, la prima ministra ha espresso il suo apprezzamento per i neozelandesi che si sono mostrati ‘‘uniti in un modo mai visto per contrastare il virus”. Il ministro della Sanità, Ashley Bloomfield, ha anche lui annunciato che la trasmissione del virus in Nuova Zelanda è stata eliminata. Ha poi ribadito che chi entrerà nel Pese dovrà essere monitorato per un paio di settimane e gli verrà fatto il test per il coronavirus.

LEGGI ANCHE —> “LE MASCHERINE LIMITANO LA TRASMISSIONE DEL VIRUS”: UNO STUDIO LO CONFERMA | FOTO

Dall’inizio della pandemia, in Nuova Zelanda sono stati confermati meno di 1.500 contagiati e 22 decessi per complicanze. Al momento non ci sono casi attivi, è la prima volta che accade dal 28 febbraio. La prima ministra sa che bisogna fare ancora però molta attenzione: ‘‘Quasi certamente avremo altri casi, ma questo non significherà che abbiamo fallito, fa parte della natura del virus‘”.
Nonostante il basso numero dei contagiati e dei decessi, il 25 marzo 2020 Jacinda Ardern ha chiuso il paese per quattro settimane, ponendo il paese in fase 4 dell’allerta Covid-19,  chiedendo alla maggior parte dei neozelandesi di restare a casa prima di allentare gradualmente le restrizioni. Secondo i dati di Google, i neozelandesi le hanno dato ascolto riducendo i propri movimenti, sono rimasti a casa più dei cittadini di Australia, Gran Bretagna e Stati Uniti. Durante la conferenza stampa, la Arden ha sottolineato: “Penso che i nostri risultati collettivi parlino da soli. Questo è stato il sacrificio del nostro team di cinque milioni di persone: tenerci reciprocamente al sicuro e mantenerci in salute l’un l’altro“.

Nuova Zelanda e scuole: ecco cosa accadrà per i tanti studenti

Il livello di allerta non deve scendere, il distanziamento sociale è ancora da preferire ed alcuni studenti che sono all’estero continueranno con la didattica online, ma alcune attività e corsi potranno riprendere.

Per gli studenti della scuola primaria e secondaria sarà permesso ritornare ad organizzare i balli scolastici, le assemblee, i campi scolastici e lo sport ritornerà nel fine settimana.

Gli studenti universitari potranno ritornare a fare lezione in aula, a mangiare in mensa senza turni ed ad occupare i dormitori. Si dovrà però mantenere un livello di pulizia e di igiene sempre alto e si dovrà trovare il modo di tracciare gli spostamenti.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa notizia?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Nuova Zelanda
Nuova Zelanda è Covid free: l’annuncio della prima Ministra | VIDEO