Dove andare in vacanza con un cane e dei bambini in famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00
0
70

Dove andare in vacanza con un cane: il nostro cane si rimette alle nostre scelte che devono essere attente e responsabili nei suoi confronti

Dove andare in vacanza con un cane e dei bambini in famiglia | Universomamma.it (stock.adobe.com)

Come organizzare una vacanza con un cane e dei bambini in famiglia? non è semplice, è molto complesso, eppure può essere davvero un esperienza bellissima. Ma dove andare in vacanza? Non potendo scegliere, il nostro amico a 4 zampe, si rimette alle nostre decisioni ,che abbiamo il dovere di compiere con responsabilità, prendendo in considerazione il fatto che non si tratta di un essere umano quindi ha delle esigenze diverse da noi. Inoltre ogni cane ha un suo carattere che è da rispettare, aldilà della razza.

Se a fargli compagnia a casa, c’è un cane dell’altro sesso, è probabile che il nostro cane non accusi troppo la solitudine.  Per qualunque cane doversi allontanare dalle sue abitudini e dagli odori della sua casa, è comunque motivo di stress: accende il suo “istinto di sopravvivenza”.

LEGGI ANCHE —> Allergie:gli animali domestici aiutano a ridurre le allergie nei bambini

Dove andare in vacanza con un cane

andare in vacanza con un cane
Dove andare in vacanza con un cane e dei bambini in famiglia | universomamma.it (fonte: Adobe)

Se decidete di andare in vacanza con il cane ricordatevi in generale che la regola d’oro è “programmazione” per non rischiare di sentirsi rifiutare la disponibilità all’ultimo momento.

Sicuramente per un cane una vacanza in montagna è preferibile rispetto ad una al mare, l’ideale sarebbe non farlo viaggiare troppe ore. Sicuramente le mete di montagna sono molto più fresche, inoltre spesso si trovano più facilmente zone deserte dove fare sgranchire il cane e lasciarlo un poco in libertà. Meglio però non esagerare con le escursioni se i nostri amici sono abituati ad una vita sedentaria in città. Portatelo per i sentieri in montagna con gradualità e fate in modo di avere sempre con voi un litro di acqua per lui e una ciotola pieghevole. Se poi avete in mente di fare passeggiate molto lunghe, consiglia focus.it di mettergli degli stivali da trekking per proteggergli le zampe. Fate attenzione se si avvicina agli animali al pascolo e ai cani pastore, potrebbero essere aggressivi. Sulle pietre e tra i rovi c’è il rischio delle vipere, se viene morso non è facile capirlo: di solito guaisce e scappa. Se avete questo dubbio non perdete tempo a medicarlo, portatelo dal veterinario.

LEGGI ANCHE —> svezzamento precoce: esiste un collegamento con il sonno dei bambini

Anche in Italia oramai si trovano sempre alberghi che accettano cani di media e piccola taglia. Per cani molto grandi è più difficile trovare posto. Nei campeggi meglio chiedere sempre se avete un cane grande, specificando la taglia.

Al mare il momento migliore per godere della spiaggia sono la mattina presto e la sera, questo orario va bene sia per i bambini che er il vostro amico a 4 zampe. Il sole è più delicato in questi orari e le spiagge sono meno affollate, mentre quando fa molto caldo meglio tenere il nostro cane  al riparo dal sole e al fresco. Negli stabilimenti esistono aree attrezzate a posta per loro, riparate, con acqua, pappa e docce. Vista la digestione lenta dei cani, meglio quindi aspettare prima di fare il bagno se hanno mangiato. Dopo il bagno invece è perfetta una bella doccia per togliere il sale e la sabbia dal pelo, li aiuterà ad avere anche meno sete. Di solito i cani sanno nuotare ma se il vostro fatica un potete mettergli un giubbotto salvagente. In spiaggia fate comunque attenzione che sia all’ombra e possa bere. Ai cani aumenta la frequenza cardiaca quando hanno caldo perchè non espellono il calore con il sudore e ansimano più spesso aumentando il ritmo della respirazione: più caldo fa, più ansimano. Quindi sono ipersensibili al calore, un colpo di caldo può causarne la morte. Se ha caldo bagnatelo con un panno inumidito con acqua fredda. Niente ghiaccio però potrebbe causargli uno shock cardiocircolatorio. Se il vostro cane non sta bene rivolgetevi ad un veterinario.

In campagna, bisogna fare attenzione alle graminacee selvatiche (forasacchi) , si attaccano al pelo e poi entrano e si conficcano nella pelle provocando gonfiore. A volte le puoi trovare anche sulle orecchie e sul naso negli occhi o nella gola del cane se si rotola a terra. E’ facile accorgersi se è entrata nel naso perchè il cane starnutisce perdendo un pò di sangue, mentre se è nell’orecchio il cane sbatte la testa e la tiene piegata lateralmente. meglio controllare sempre accuratamente il pelo dopo una scampagnata, soprattutto se siete stati in mezzo all’erba alta.

Insomma va bene andare in vacanza per rilassarci, ma teniamo conto del nostro amico fedele, cerchiamo di farlo senza stressarlo. Consideriamo sempre il suo punto di vista.

LEGGI ANCHE —> UN CANE IN FAMIGLIA CON BAMBINI: COME SCEGLIERE IL TUO AMICO A 4 ZAMPE

Care unimamme cosa ne pensate di questi consigli su dove andare in vacanza con il vostro cane ed i vostri bambini? Personalmente li ho trovati davvero buoni.

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Dove andare in vacanza
Dove andare in vacanza con un cane e dei bambini in famiglia | Universomamma.it (stock.adobe.com)