Vacanza con cane e bambini: i consigli di un’esperta

Andare in vacanza sia con il nostro cane, che con i nostri bambini non è cosa semplice ma può essere davvero molto bello. 

vacanza cane bambini
Vacanza con cane e bambini: i consigli degli esperti | Universomamma.it (fonte:adobe)

Andare in vacanza sia con il nostro cane che con i nostri bambini non è semplice ma può essere davvero molto bello. a condizione però che tutti i componenti siano rilassati. Ecco alcuni preziosi consigli.

LEGGI ANCHE —> UN CANE IN FAMIGLIA CON BAMBINI: COME SCEGLIERE IL TUO AMICO A 4 ZAMPE

In un’intervista su babytrekking, Barbara, mamma e istruttrice cinofila, ha dato dei consigli preziosi per riuscire a rilassarsi in vacanza tutti insieme. Barbara gestisce insieme a Silvia un centro cinofilo a Milano dove aiuta le famiglie a gestire loro cane in modo appropriato e gentile. Ecco alcuni consigli pratici per la gestione del vostro cane e dei vostri bambini in vacanza quali giochi proporre ai nostri bimbi e nostri cani da fare insieme

 Consigli per una vacanza con il cane e i bambini

 cane bambini consigli
Vacanza con cane e bambini: i consigli degli esperti | Universomamma.it (fonte:adobe)

Qualche consiglio per partire più tranquilli. Prima di partire fondamentale una visita dal veterinario, accerterà il suo stato di salute, provvederà a eventuali vaccinazioni necessarie per la nostra destinazione e saprà darci altri preziosi consigli.

In un bagaglio di un cane non può mancare non può mancare

  • il libretto sanitario che ne attesta il suo stato di salute e anche di proprietà
  • non può mancare la sua copertina o cuscino dove dorme di solito
  • la ciotola dell’acqua e del cibo
  • il numero di telefono del nostro veterinario
  • anche in vacanza continuiamo a tenerlo pulito spazzolandolo regolarmente in modo che non sporchi la stanza al rientro dalle passeggiate
  • portiamo degli asciugamani che possiamo usare solo con lui

Per una sana e corretta interazione tra i vostri bambini e il cane ci sono tanti giochi che si possono fare all’aria aperta questo gli consentirà di ottenere una relazione sana ed equilibrata. Si possono usare palline e giochi di riporto o, altro gioco importante e divertente, quello olfattivo, che tra l’altro può coinvolgere tutta la famiglia: si tratta della ricerca di un oggetto particolare o di una persona. Secondo Barbara non sarebbe sbagliato farsi seguire da un educatore per avere qualche consiglio sulle attività ludiche più adatte al vostro cane ed ai vostri bambini e per aiutarci a gestire l’interazione tra i cani e bambini ed evitare spiacevoli incidenti.

Una cosa fondamentale è l’educazione del cane, un cane educato è un cane in grado di comportarsi in varie situazioni: dalla semplice passeggiata quotidiana al viaggio più impegnativo. L’educazione arriva dalla famiglia attraverso un percorso di conoscenza e gestione del cane che entra a far parte della famiglia a tutti gli effetti e come gli altri componenti, deve essere inserito all’ interno di una quotidianità ed essere abituato a spostarsi con loro. Se ci spostiamo in auto il cane sarebbe meglio viaggiasse nel trasportino e va a abituato fin da piccolo riservandogli un posto tutto suo. Quando il viaggio a lungo meglio fare un paio di soste, soprattutto se è un cucciolo.

LEGGI ANCHE —> CANE IN CASA: COME ACCOGLIERLO E FARLO SENTIRE PARTE DELLA FAMIGLIA

Il viaggio in auto va organizzato bene nel rispetto dei suoi tempi e i suoi bisogni, magari diventerà piacevole per lui in questo modo. Per quanto riguarda i treni, i traghetti e l’aereo il discorso un po’ più complesso e lo abbiamo affrontato in un’altro articolo Viaggiare con un cane in famiglia, auto aereo treno o nave?

Conviene sempre prenotare anche il suo posto ovunque andiamo, anche al ristorante, per non avere sorprese e magari il ristoratore ci riserverà un tavolo distante dagli altri e il nostro amico a 4 zampe avrà più spazio per la sua copertina e la sua ciotola d’acqua, che non mancheremo di portargli. Anche in questi casi bisogna abituare il cane gradualmente prima di incastrarlo in una situazione simile. Ultimamente i cani si possono portare ovunque, ma per far si che siano sempre ben voluti dobbiamo impegnarci ad educarli ad una convivenza con il nostro mondo.

Negli hotel PET friendly non è consentito portare i nostri cani al ristorante, in questo caso bisogna insegnare al cane ad aspettare tranquillo in camera questo può avvenire soltanto se il cane sa già stare da solo a casa. Conviene comunque anche in questo caso abituarlo in modo graduale, all’ inizio lo lasciamo da solo in camera soltanto per qualche minuto. Possiamo usare anche un kennel, il nostro amico puoi riposarci. Prima di chiuderlo in camera conviene comunque  lasciarlo sfogare un po’ all’aria aperta.

Spesso i cani soffrono del distacco post-vacanza, qualche volta con vere e proprie patologie comportamentali come l’ansia da separazione. Per prevenire questi problemi sarebbe meglio non alterare del tutto la normale routine cittadina quotidiana: il miglior consiglio è di lasciarli qualche ora da soli anche quando siete in vacanza. Anche se vi spiace.

Se la vacanza non consente di portare Fido  le alternative sono la pensione e il pet sitter.

La pensione. Prima di lasciare il cane in pensione andate a visitare la struttura e valutate attentamente la validità dei servizi offerti, come l’assistenza di un veterinario. Anche in questo caso meglio abituarlo gradualmente con l’inserimento, come si fa con i bambini a scuola e lasciarli le sue cose che hanno odori familiari.

Il modo migliore per trovare una persona affidabile è chiedere ad amici e vicini di casa, al veterinario. Anche con il pet sitter meglio programmare un periodo di inserimento.

LEGGI ANCHE —> UN CANE IN ARRIVO:LE REGOLE PER I BAMBINI

vacanza cane bambini consigli
Vacanza con cane e bambini: i consigli degli esperti | Universomamma.it (fonte:adobe)

Care unimamme dopo questi consigli siete pronte a viaggiare con i vostri figli e il vostro fedele amico a 4 zampe?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.