Mamme in carriera: come organizzare le giornate in modo efficiente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:52

Le sfide delle mamme in carriera: come organizzare le giornate in modo efficiente, i consigli utili.

mamme carriera organizzare
Mamme in carriera: come organizzare le giornate in modo efficiente – Universomamma.it (Adobe Stock)

Per le mamme in carriera gestire attività professionale e famiglia non è semplice. A complicare le cose ci si è messa poi l’emergenza Covid-19 che con il lockdown ha scombinato tutti i programmi lavorativi e casalinghi. Figli a casa da scuola, smartworking, la convivenza tutti insieme, tutto il giorno a districarsi tra lavoro al pc, lezioni dei figli, compiti, pulizie della casa, cucina, lavatrici, portare fuori il cane senza prendere una multa per essersi allontanati troppo da casa. Un vero incubo!

LEGGI ANCHE: LE DONNE SONO FONDAMENTALI PER LA CRESCITA ECONOMICA IN ITALIA

La vita delle mamme che lavorano non era semplice nemmeno prima del lockdown, soprattutto per le libere professioniste, le dirigenti o le imprenditrici. Solo con un’ottima organizzazione, stile manager giapponese, si riesce a fare tutto. È dura ma non impossibile. Dopo i consigli su come affrontare insieme vita lavorativa e familiare, con le indicazioni utili sull’atteggiamento psicologico da adottare, veniamo ora a consigli più pratici, su come gestire la casa quando si è fuori tutto il giorno per lavoro. Una guida con alcuni punti utili per vivere serenamente a casa e sul posto di lavoro senza stress che toglie energie.

Mamme in carriera: come organizzare la casa

mamme carriera organizzare giornate
Mamme in carriera: come organizzare le giornate in modo efficiente – Universomamma.it (Adobe Stock)

Essere mamma e lavorare in Italia è una vera impresa, non solo per le imprenditrici e le libere professioniste, normalmente impegnate più a lungo sul posto di lavoro e spesso con lavoro extra da portare a casa. Anche le dipendenti fanno fatica a causa di orari di lavoro molto poco favorevoli alle esigenze familiari, straordinari che spesso si accumulano e soprattutto la mancanza di sufficienti servizi per l’infanzia. Un situazione davvero difficile, ma non impossibile da gestire.

Se siete delle mamme super impegnate, in attività professionali o con lunghi orari di lavoro, ecco alcune strategie da mettere in pratica per affrontare le sfide di tutti i giorni nella gestione dell’attività lavorativa e della casa ed evitare o almeno contenere lo stress che colpisce molto le mamme che lavorano. Le indicazioni utili di sopravvivenza, per vivere serenamente impegni professionali e familiari.

Organizzazione

È la “parola magica” ma soprattutto la soluzione a tutti i vostri problemi. Con tutti gli impegni che avete non potete non organizzare la giornata in modo efficiente e soprattutto senza perdite di tempo. La libertà lasciatela al weekend o alle vacanze. Durate i giorni lavorativi serve un’organizzazione ferrea, quasi militare. Stabilite degli orari precisi sulle attività quotidiane da svolgere: preparare la colazione, accompagnare i bambini a scuola e andarli a riprendere, preparare i pasti, accompagnare i bambini alle attività extrascolastiche, piccole pulizie di casa. Prevedete comunque anche una pausa per il relax e per liberare la mente e tenete conto anche degli imprevisti se non volete soccombere allo stress. Vanno bene gli orari precisi ma non troppo rigidi.

Flessibilità

Durante la giornata qualcosa può andare storto o un impegno può saltare. Preparatevi per tempo a questa eventualità e in ogni caso siate flessibili e non angosciatevi troppo. Preoccuparsi non serve a niente se non a togliervi energie e anche tempo. Niente panico. Quello che non è importante si può rimandare e se proprio non riuscite a fare tutto in un giorno, a meno che non sia una questione davvero grave, non importa. Accettate anche il caos e l’imprevisto e riprogrammate la vostra giornata i modo positivo.

Collaborazione

In una famiglia tutti fanno la loro parte. Non prendetevi tutto il carico degli impegni, non fate le superwoman, finirete per scoppiare. Fatevi aiutare dal vostro compagno, che in realtà non dovrebbe “aiutarvi” ma dovrebbe contribuire allo svolgimento degli impegni familiari autonomamente senza bisogno che gli venga chiesto, essendo un componente adulto della famiglia. Ognuno faccia la sua parte, a seconda delle sue possibilità. Se non avete altri aiuti i casa, dividetevi i compiti in modo razionale ed efficiente, tra fare lavatrici, stirare, cucinare, pulire la casa. Chi è più bravo a fare una cosa la fa. Prima si finisce e più si ha tempo per fare altro, anche divertirsi. Insegnate anche ai bambini a collaborare in casa, con piccoli compiti non esageratamente impegnativi adatti alle loro possibilità. Sarà molto utile per loro anche per imparare ad assumersi le prime responsabilità e li farà sentire più uniti alla famiglia.

Delegare

Una donna non può fare tutto da sola in casa, soprattutto quando lavora. Ma anche se è casalinga deve imparare a farsi aiutare. Delegare alcuni compiti è fondamentale per non sentirsi troppo gravati e finire travolti dall’ansia. Questo consiglio si ricollega a quello sulla collaborazione: in famiglia ognuno fa la sua parte e quando può aiuta gli altri in altre attività. Una donna non ha solo il lavoro o la famiglia, ha bisogno anche di tempo per sé, per non essere stressata tutto il tempo e vivere con serenità a casa e sul posto di lavoro. È fondamentale, dunque, che in entrambi i luoghi, casa e lavoro, alcuni compiti vengano lasciati ad altri, delegati. È un atto di fiducia e anche di umiltà. Quando ne avete bisogno fatevi aiutare anche da altri familiari, a cominciare dai nonni ma anche dagli zii, che possono essere molto utili. Se non possono i familiari, chiedere un aiuto alle amiche o agli amici si può e si deve.

Alleanze

A scuola, in palestra, a lezione di musica stringete alleanze con le altre mamme, la solidarietà femminile, oltre che una buona cosa per stringere amicizie, confrontarsi e consolarsi a vicenda può essere anche molto utile al momento del bisogno. Se un giorno un cliente o un problema vi trattiene al lavoro e non riuscite a raggiungere in tempo la scuola o la palestra per andare a prendere vostro figlio, avere come amiche le altre mamme dei compagni di vostro figlio può rivelarsi una salvezza. L’alleanza tra mamme può essere utile anche per organizzare feste e gite per i vostri bambini.

LEGGI ANCHE: MAMME E LAVORO: DIMISSIONI IN AUMENTO | I MOTIVI E I DATI AGGIORNATI

 

mamme carriera
Mamme in carriera: come organizzare le giornate efficiente – Universomamma.it (Adobe Stock)

LEGGI ANCHE: MAMME E LAVORO: UNA VIGNETTA MOSTRA GLI OSTACOLI PER LE DONNE

Che ne pensate unimamme?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.