Tradimento dopo la nascita di un figlio: come affrontarlo

Il tradimento in una coppia, può essere dovuto all’arrivo di un bebé che destabilizza la relazione dei neogenitori, ecco come affrontarlo.

tradimento
Tradimento dopo la nascita di un figlio: come affrontarlo | Universomamma.it (fonte: adobe)

Il tradimento in una coppia può essere la conseguenza dell’arrivo di un bebé in casa. Quando la causa è questa  talvolta si può superare e tramutarsi in una nuova opportunità. Ecco come affrontare la situazione.

Tradimento dopo l’arrivo di un bebé: come affrontarlo

tradimento dopo bebé
Tradimento dopo la nascita di un figlio: come affrontarlo | Universomamma.it (fonte: adobe)

Con l’arrivo del primo figlio la coppia attraversa un momento di passaggio molto complesso che la porterà a diventare una coppia di neogenitori. Questo momento è per tutti i neogenitori molto difficile e può portare ad allontanare i due innamorati.

LEGGI ANCHE —> AUMENTANO LE SEPARAZIONI PERCHE’ NON SI LITIGA: UN DECALOGO PER NON “SCOPPIARE”

L’energia della coppia viene investita quasi totalmente sull’accudimento del neonato e questo la porta ad una perdita sia  a livello affettivo che sessuale. Il bambino richiede molta energia da parte di entrambi, la coppia deve fare squadra per occuparsene. Se il prendersi cura del bambino diventa però l’unico obiettivo della coppia allora mamma e papà si allontaneranno sempre di più.

Secondo la psicologa di marmocchio.it, la dottoressa Francesca Camisa Parmesan, per superare un tradimento è importante capire il perché sia avvenuto: per nascondere un desiderio, una paura o entrambi.

A volte l’ansia di fronte al pensiero della morte può spingere a chiedersi cosa succederebbe se si tradisce e a cedere alla curiosità.

Anche la ricerca di qualcosa di nuovo può spingere a tradire

O la ricerca di attenzioni e la voglia di ritrovare parti di sé dimenticate, che vogliono tornare a galla.

LEGGI ANCHE —> SEPARAZIONE | “SE LA MOGLIE VA VIA DI CASA E’ COLPA SUA”: DICE IL GIUDICE

Ecco quando è possibile trasformare la crisi in un opportunità di crescita per entrambi:

  • a volte il rimorso, il pentimento di chi ha tradito, aiutano a ricucire e curare la ferita dell’altro
  • quando chi ha tradito tenta di riguadagnare la fiducia dell’altro
  • quando si riesce a parlare del tradimento in modo franco e aperto cosi come dei desideri nascosti dietro
  • quando si riesce a non inasprire la tensione nel rapporto con dettagli sul tradimento
  • quando si lavora sulla propria autostima rinforzandola con attività o situazioni che  restituiscono feedback positivi rispetto alla nostra identità

Spesso bisogna ricordarsi che in queste situazioni non esiste una vittima nè un carnefice perché il tradimento si può tradurre in atti di trascuratezza indifferenza e svalutazione.

Se da soli non si riesce a superare la sofferenza creata da questo tradimento si può ricorrere alla terapia di coppia. Un terapeuta può aiutare a spezzare il circolo vizioso che si crea in queste situazioni con atteggiamenti e dinamiche ripetitive che alimentano soltanto una reciproca incomprensione

LEGGI ANCHE —> tradimento in gravidanza: un boccone amaro da mandare giù

tradimento dopo
Tradimento dopo la nascita di un figlio: come affrontarlo | Universomamma.it (fonte: adobe)

Care unimamme vi è capitato di trovarvi in questa situazione? Cosa ne pensate dei consigli della dottoressa?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili  su GOOGLENEWS.