I cibi che aiutano lo sviluppo del cervello esistono per grandi e piccoli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30
0
19

I cibi che aiutano lo sviluppo del cervello fanno bene a grandi e piccoli e sono molto comuni. Forse li state già mangiando e non lo sapete

cibi sviluppo cervello bambini
immagine da pixabay

Se i vostri bimbi sono ghiotti di yogurt o mele o altri alimenti che vi elenchiamo in questo articolo, il loro cervello e la loro salute ne beneficeranno.

I cibi per lo sviluppo del cervello dei bimbi

cibi per il cervello dei bambini
immagine da pixabay

Sul sito americano Webmd.com lo psichiatra Drew Ramsey, autore anche di libri sul tema, ha parlato dei cibi che aiutano lo sviluppo del cervello dei più piccoli e di alcuni nutrienti essenziali per il suo sviluppo e il corretto funzionamento. Inoltre, se vuoi migliorare anche il tuo benessere fisico e mentale (quindi non solo quello dei tuoi bambini), sul sito regogoo.com trovi preziose indicazioni per mantenerti in forma.

In particolare sono stati indicati i seguenti cibi e i seguenti nutrienti come cibi che fanno carburare il cervello

  • lo yogurt greco, che a differenza di quello normale è più ricco di proteine. Lo yogurt contiene i grassi essenziali definiti “buoni” perché aiutano il cervello nell’invio e ricezione di informazioni. Si può abbinare ai cereali o alla frutta o alle gocce di cioccolato, tutti alimenti che ne potenziano l’effetto benefico sull’organismo
  • le verdure a foglia verde come spinaci e cavolo nero, ricche di antiossidanti, vitamine e folati che aiutano a mantenere il cervello giovane. Anche il cavolo viola è ricco di nutrienti importanti come la vitamina B6, l’acido folico e le fibre che aiutano la concentrazione e la memoria. Se i bimbi sono restii a mangiare queste verdure, si può fare un frulato con della frutta e aggiungerle, o delle frittate
  • le uova sono un altro alimento che aiuta la concentrazione, ricche di luteina, omega3 e zinco. E’ buono anche consumarle al mattino prima della scuola, strapazzate, oppure una frittata con un panino che fornisce un pieno di energia
  • i semi e le noci sono ricchi di omega3, è risaputo ormai, ma anche di vitamine e minerali importantissimi per il sistema nervoso, che nei bimbi è in costante fermento. Si possono servire come burro, di semi di girasole o arachidi per esempio, da spalmare sul pane o sui crackers oppure fare un pesto. I semi di girasole in particolare sono adatti anche a chi è allergico alle noci

LEGGI ANCHE: INSEGNARE A MANGIARE SANO | LE REGOLE D’ORO PER L’ALIMENTAZIONE DEI BIMBI

  • il pesce che con i suoi omega3 e la vitamina D aiuta la memoria e la concentrazione. Se ai vostri bimbi non piace molto, si può cucinare come polpette o fare dei panini al pesce, oppure servire con delle salse
  • la farina di avena è ricca di proteine e fibre che proteggono le arterie del cervello e del cuore, aiutando la memoria e rilasciando energia a lunga durata. Per potenziarne l’effetto si può abbinare alla cannella. Si può dare a colazione come fiocchi di avena nel latte o comprare la farina e fare dei preparati da forno
  • la carne è ricca di minerali e ferro ma purtroppo nelle carni tendono ad accumularsi pesticidi e antibiotici somministrati agli animali. Quindi è sempre opportuno scegliere con cura la provenienza della carne che mettiamo a tavola, soprattutto per i nostri bimbi.
  • mele e prugne sono dei frutti dolci che spesso piacciono ai bimbi e sono ricchi di un antiossidante che protegge le cellule del cervello. Datele ai vostri bimbi per merenda o a fine pasto, oppure aggiungetele allo yogurt o cuocetele

Questi sono i cibi che fanno bene al cervello. Come ricorda anche lo psichiatra Ramsey, il cervello dei bambini si sviluppa molto rapidamente, il cibo “buono” può aiutare questo sviluppo e migliorare le capacitò di attenzione e di apprendimento.

E’ stato infatti dimostrato che i bambini malnutriti, soprattutto nei primi anni di vita che sono quelli in cui il cervello si forma e ha più bisogno di essere nutrito, possono avere ripercussioni sulle loro capacità cognitive a breve e lungo termine. Il cervello dei bambini piccolissimi infatti corre ad una velocità elevatissima perchè crea le connessioni neuronali che li porteranno poi a recepire tutti i messaggi e ad apprendere molto più di un adulto. La malnutrizione prima era un problema legato alla povertà, ma negli ultimi decenni si sta assistendo alla nascita del problema anche nei paesi sviluppati dove i bimbi tendono a mangiare cibi sempre più ricchi di grassi e calorie ma poveri di nutrienti.

I cibi che vi abbiamo elencato sono ottimi per il cervello di grandi e piccini, quindi integrarli nella vostra alimentazione quotidiana farà bene a tutta la famiglia e farà sì che i vostri bimbi apprendano attraverso il vostro buon esempio ad avere una alimentazione sana e capiscano che il cibo è fatto per nutrirsi e che i cibi “buoni” che propongono mamma e papà possono essere anche gustosi oltre che sani.

cibi che aiutano il cervello di grandi e piccini
immagine da pixabay

E voi unimamme mangiate questi cibi insieme ai vostri bimbi?

Per restare sempre aggiornato su notizie, richiami e tanto altro continua a seguirci su GoogleNews.