“Morire è bello”: 13enne nella chat del suicidio, la scoperta shock

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:10
0
63

Un ragazzino di soli 13 anni viene coinvolto in una chat shock e pericolosa dalla quale esce solo grazie all’intervento del padre.

suicidio
Foto da Adobe Stock

Dopo il terribile caso dell’11enne napoletano morto suicida forse a causa di una challenge mortale, ne spunta un altro di un ragazzino poco più grande che abita in provincia di Roma.

LEGGI ANCHE:  IL SUICIDIO è LA SECONDA CAUSA DI MORTE TRA GLI ADOLESCENTI

A scoprire delle chat assurde e che fanno venire i brividi è il padre dell’adolescente che ha controllato il telefono cellulare del figlio adolescente dopo che quest’ultimo ha mostrato degli atteggiamenti strani.

Scoperta una chat shock: 13enne istigato al suicidio

Chat suicidio
Foto da Adobe Stock

E’ nato tutto dopo aver partecipato ad un gioco di una console condiviso su internet con altri ragazzini. A rimanere coinvolto in un gioco pericoloso è stato un ragazzino di 13 anni della provincia di Roma che dopo aver fornito il proprio numero di cellulare viene aggiunto in una chat dove ci sono persone che non conosce. Il ragazzino è incuriosito dai messaggi di questa chat, messaggi terribili dove l’argomento principale è la morte, come auto-infliggersi delle ferite, oppure togliersi la vita per “liberarsi”, come riporta il Messaggero.

LEGGI ANCHE: LE APP USATE DAI PREDATORI SESSUALI PER ADESCARE I BAMBINI (FOTO)
Nella chat ci sono video e foto di persone che mostrano le proprie lesioni che si sono provocati ed incoraggiano gli altri partecipanti a fare lo stesso. Ci sono filmati ancora più crudi di persone che si suicidano. Il 13enne  sempre più coinvolto e stringe amicizia con una persona in particolare. Quest’ultimo gli scrive: “Morire è bello. Uccidersi è l’unico modo in cui puoi uscirne” che gli chiede anche di mostrare delle prove, foto di ferite autoinflitte che dimostrino come stia seguendo il percorso indicato. Il ragazzino però non si fa del male, ma cerca delle foto dal web, ma i suoi comportamenti iniziano a cambiare. Il padre accorgendosi che il figlio non dorme la notte, durante il giorno è stanco, si insospettisce e lo tiene sotto controllo. LEGGI ANCHE: SAMARA CHALLENGE: SEMINA TERRORE E VIOLENZE – FOTO & VIDEO