Corso preparto: in che modo deve sceglierlo una futura mamma?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:45
0
478

Il corso preparto è un passaggio fondamentale per affrontare quello che è il momento più difficile che una donna deve affrontare.

Donna incinta (fonte unsplash)
Donna incinta (fonte unsplash)

Non c’è alcun dubbio il parto, anche se è un atto normalissimo e che tante donne nel passato, ma anche adesso hanno affrontato, è una delle esperienze più difficili, complicate e paurose che una donna affronta prima di abbracciare il suo piccolo.

Come è noto esistono due tipi di parto: quello naturale e quello cesareo.

Entrambi hanno i loro aspetti negativi e positivi, ma il corso preparto è diretto a tutte quelle donne che partoriranno naturalmente.

Per definire la paura da parto c’è un nome specifico che si chiama tocofobia e in un articolo passato si è approfondito l’argomento.

Tuttavia scegliere un buon corso preparto può essere d’aiuto per tutte quelle mamme che iniziano ad avere questo tipo di paura che è difficile da superare.

L’importante è pensare che molte altre donne prima di voi sono riuscite nella grande impresa e che tutto è andato per il meglio.

Dopo tutto su questo pianeta siamo più di 7 miliardi, se non fossimo pronte a fare una cosa del genere, ci saremmo già estinti!

In ogni caso ci sono degli accorgimenti che possono essere di grande aiuto in un momento particolare come questo, come ad esempio la meditazione.

Corso preparto: come deve sceglierlo la futura mamma?

Donna incinta (fonte unsplash)
Donna incinta (fonte unsplash)

Per tutte quelle mamme che partoriranno naturalmente, la scelta del corso preparto è fondamentale.

LEGGI ANCHE: Contrazioni da parto: come riconoscerle e cosa fare

Innanzitutto è sempre bene informarsi con il vostro ginecologo che sicuramente sarà in grado di consigliarvi delle strutture in base alle vostre esigenze e soprattutto in base a quello di cui avete bisogno.

Anche le cliniche o gli ospedali in cui il bambino nascerà mettono a disposizione per le future mamme dei corsi preparto fatti ad hoc.

A questi si aggiungono anche consultori e studi privati e volendo, se si ha il tempo e le energie, c’è la possibilià di fare entrambi.

Per quanto riguarda l’ospedale pubblico c’è un ticket da pagare che va dai 40 agli 80 euro per tutta la durata del corso, mentre il prezzo degli studi privati varia a seconda del servizio e il costo in media si aggira tra i 20 e i 25 euro a incontro.

LEGGI ANCHE: Hypnobirthing: cos’è e come funziona il parto con l’ipnosi?

In questo mondo così tecnologico, ovviamente, esistono anche corsi online, a cui probabilmente saranno ricorse molte mamme in questi lunghi mesi di pandemia.

Una soluzione molto comoda, soprattutto in un periodo come questo, ma di solito sarebbe meglio frequentarli fisicamente.

Inoltre c’è la possibilità di frequentare alcuni corsi totalmente gratuiti.

Infine anche se siete alla seconda o alla terza gravidanza, il corso può essere frequentato da tutte le mamme che lo desiderano anche se non è la loro prima volta.

Avere paura è normalissimo, l’importante è esserne cosciente in modo tale da provvedere e da non essere totalmente impreparate quando il fatidico momento arriverà.

mamme costrette rinunciare lavoro
fonte: iStock/donna incinta

LEGGI ANCHE: Parto, sai perché è così doloroso? La spiegazione che non ti aspetti

E voi unimamme che tipo di corso preparto avete scelto per prepararvi a questa straordinara esperienza?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS