“Prima di giudicare un ragazzo autistico”: lo sfogo di una mamma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:32
0
354

Sabrina Paravicini, lo sfogo su Facebook dell’attrice e mamma di un ragazzo autistico. Lei ha voluto condividere un episodio.

Autismo
Foto da Facebook di @sabrinaparavicinipage

Questa storia che vi raccontiamo è stata portata all’attenzione del popolo del web, ma non solo, grazie alla pagina Facebook “Vorrei prendere il treno”, l’associazione no profit che si occupa di “sensibilizzazione, inclusione e abbattimento delle barriere architettoniche, sociali e culturali attraverso la realizzazione e il finanziamento di progetti e servizi in tutta Italia”, come si legge da loro sito.

LEGGI ANCHE: MAMMA E 4 FIGLI, UNO AUTISTICO, SFRATTATI DI CASA: “COSÌ NON RIESCO A PAGARE L’AFFITTO” RACCONTA

Pubblicata la denuncia di una mamma di un ragazzo autistico che ancora oggi deve sopportare degli atteggiamenti che sono pessimi.

Sabrina Paravicini: il suo sfogo su Facebook

Ragazzo autistico umiliato
Foto da Facebook di @sabrinaparavicinipage

La pagina Facebook Vorrei prendere il treno“, riprende lo sfogo/denuncia di mamma Sabrina Paravicini che vuole condividere un episodio che le è successo mentre era in cassa ala supermercato con il figlio Nino che soffre della Sindrome di Asperger.

LEGGI ANCHE: “LO FACCIO COL CUORE”: BAMBINO DI 9 ANNI AIUTA IL GEMELLO AUTISTICO | VIDEO

Il post di denuncia inizia così: “Siamo alla cassa del supermercato, io sto pagando, Nino è dietro di me immerso nei suoi pensieri, dietro di noi a distanza di un metro due uomini sui sessant’anni vestiti all’inglese con due mascherine uguali, nere e grandi.
Il cassiere chiede a Nino di spostarsi per fa passare i due uomini, uno dei due mi passa accanto e dice a voce alta: “dormono“.

Una frase che ferisce la donna, che raccoglie le sue forze e decide di rispondere: “La frase mi arriva direttamente nello stomaco. Ci penso un secondo, non più di uno. Non dorme, veramente ha una sindrome autistica, magari la prossima volta prima di giudicare ci pensa due volte“.

Poi continua a raccontare: “I cassieri spalancano gli occhi, ci guardano, gli occhi dell’uomo diventano due fessure. Il cassiere prova a sdrammatizzare: “basta che sia della Roma, sei della Roma?” Nino dice “non sono di niente”. Sorride a tutti come farebbe The good Doctor e usciamo“.

Anche Nino si è accorto di quello che era successo: “sei triste mamma?” gli chiede,
“no, amore, mi sono innervosita per quell’uomo”. La risposta di Nino la lascia di stucco: “lascia perdere, quello è solo un attaccabrighe“.

LEGGI ANCHE: BAMBINO AUTISTICO DI 6 ANNI VA ALL’UNIVERSITÀ: UN PICCOLO GENIO | VIDEO | FOTO

Poi conclude: “Resto in silenzio. Penso a quando era piccolo, un amico di un suo cugino lo aveva guardato e aveva detto “è tonto” anche quella frase l’avevo sentita direttamente nello stomaco, avevo fatto finta di niente e me ne ero andata in un’altra stanza con lo stomaco chiuso. Non voglio passare la vita a proteggerlo, a difenderlo.
“mamma…”
“dimmi…
“grazie per avermi portato da Ikea ieri”
Non devo passare la vita a proteggerlo.

Mamma Sabrina ha ragione, non è possibile che ancora ci sono episodi simili che fanno davvero male. Non è possibile che in un mondo che guarda verso il futuro e parla tanto di inclusione si devono discriminare ancora le persone.

Per chi non l’avesse riconosciuta, la mamma di Nico è l’attrice Sabrina Paravicini conosciuta dal grande pubblico per il suo ruolo nella fiction “Un Medico in famiglia“.

Nino Monteleone oggi è un’adolescente e da grande sogna di fare il regista, iniziando proprio affiancando la mamma in Be Kind, un documentario che racconta la loro bellissima storia. Nino ad oggi frequenta il liceo e mamma Sabrina vuole infondere tante speranze nei genitori che si sono trovati davanti alla medesima diagnosi: “Se penso a dodici anni fa, il primo giorno di terapia, la paura che non imparassi mai a leggere o a scrivere, che l’autismo ti sequestrasse in un mondo senza di me e senza gli altri: ora siamo qui, e fin qui tutto bene“.

La puntata di ieri 🌷

Pubblicato da Sabrina Paravicini su Venerdì 30 ottobre 2020

Un abbraccio forte a mamma Sabrina ed a Nino che ha molto da insegnarci.

Voi unimamme cosa ne pensate di questa vicenda?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.