Pulire casa ai tempi del Covid 19: i consigli di un esperto su cosa e quando

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:53
0
361

Con il Covid 19 pulire la casa è una delle cose a cui tante famiglie stanno prestando molta attenzione: ecco cosa tenere a mente secondo un esperto.

contagi coronavirus casa
Contagi da Coronavirus in casa, come evitarli – Universomamma.it (Adobe Stock)

In questo periodo con il virus Covid19 che è tornato più prepotente che mai, l’attenzione di gran parte delle famiglie si è incentrata su come prevenire il contagio, dal momento che, seppur gli spostamenti sono stati dimezzati, comunque si continua ad uscire: per andare a fare la spesa, per lavoro, per scuola.

Perciò mantenere la casa pulita è decisamente un primo passo in avanti per evitare possibili contagi, soprattutto in famiglia, luogo in cui al momento, da varie ricerche, è emerso essere il più a rischio.

A causa di questo, anche se con grandi sacrifici, perché ognuno ha tante cose a cui pensare, con dei piccoli accorgimenti quotidiani, si riesce sia a mantenere la propria abitazione pulita sia igienizzata.

Inoltre in un articolo passato, si è parlato di come tenere pulita la casa soprattutto quando sono presenti dei bambini che possono portare ed essere trasmettitori del virus, dal momento che ogni giorno sono più esposti al coronavirus.

A rivelare alcuni consigli pratici e veloci su come mantenere pulita e igienizzata la propria abitazione, ci ha pensato l’esperto di igiene Paul Morris, fornendo degli utili suggerimenti sulla pulizia dei telecomandi, dei tappeti, dei divani e anche degli interruttori della luce.

Cose che spesso non vengono prese in considerazione.

Pulire casa ai tempi del Covid 19: occhio a telecomandi, interruttori e tappeti

Mamma in carriera: come gestire la casa senza stress – Universomamma.it (Adobe Stock)

BAGNO: secondo l’esperto è consigliabile pulire il bagno una volta a settimana. Come è noto i sanitari della toilette sono realizzati in ceramica, un materiale molto facile da pulire. In pochissimi però sanno che passando su questi un igienizzante una volta a settimana, si riescono a mantenere buoni livelli di igiene.

LEGGI ANCHE: Pulire bene la casa in soli 8 minuti è possibile: 8 efficaci consigli

L’unica cosa da tenere a mente è di lavarsi le mani una volta finita l’operazione, in modo tale da evitare di contaminare tutto il bagno.

CUCINA: altra pratica che andrebbe introdotta in un momento come questo è quella di pulire la cucina ogni volta che si usa. Questa si sporca e incrosta con grande facilità e basta friggere una volta in più che sia il piano cottura sia le mattonelle si ritrovano decisamente sporche.

Quindi per evitare che la sporcizia si accumuli, è preferibile pulire alla fine di ogni utilizzo passando anche in questo caso un disinfettante per uccidere i batteri sia prima che dopo aver cucinato, cosa che consente di tenere l’ambiente igienizzato.

LEGGI ANCHE: Mamma in carriera: come gestire la casa senza stress

TAPPETI: anche i tappeti devono essere puliti di più. Moltissime famiglie sono amanti di questi ultimi perché trasmettono una sensazione di conforto e volendo consentono di camminare a casa senza scarpe e senza ciabatte. Tuttavia i tappeti accumulano una quantità di batteri infinita, molti dei quali possono provocare anche asma e problemi respiratori. Di conseguenza è bene pulirli almeno una o due volte a settimana con l’aspirapolvere e quando lo si fa, il consiglio è di togliersi le scarpe.

LETTI: in molti sottovalutano anche il cambio di lenzuola. Queste dovrebbero essere cambiate una volta a settimana proprio perché si accumulano molti batteri. Oltre alle lenzuola, è consigliabile dotare il letto anche di un coprimaterasso. Inoltre poi, il suggerimento è quello di lavarle a 60 gradi soprattutto nei periodi freddi quando non si suda molto.

TELECOMANDI E INTERRUTTORI DELLA LUCE: infine anche gli interruttori della luce e il telecomando devono essere necessariamente oggetto di pulizia. Anche se non sembra le superfici di questi dispositivi sono tra le più sporche di casa perché senza pensarci una volta che si rientra nella propria abitazione, si è soliti accendere le luci anche con le mani sporche e proprio per questo motivo sono tanti i batteri che si accumulano.

Così per evitare qualsiasi problematica, il consiglio è di pulirli una volta alla settimana.

Pulire casa (fonte unsplash)
Pulire casa (fonte unsplash)

LEGGI ANCHE: Quarantena e auto-isolamento in casa: come prevenire il contagio in famiglia

E voi unimamme in che modo tenete pulita la vostra casa, soprattutto in un periodo particolare come questo?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS