Gemelle con la Sindrome di Down: 1 caso su 1 milione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:46
0
501

Due gemelle con la Sindrome di Down, la loro storia raccontata dalla mamma per aiutare altre famiglie. Sono bellissime.

Sindrome di Down
Foto da Daily Mail

Questa è una fantastica storia d’amore e di due gemelline eccezionali e della loro mamma che anche se sapeva che le sue piccole avrebbero potuto avere dei problemi ha voluto portare avanti la gravidanza per farle nascere.

LEGGI ANCHE: 1 CASO SU 1 MILIONE: DUE GEMELLE IDENTICHE CON LA SINDROME DI DOWN – FOTO

I medici le avevano consigliato di abortire, ma ne lei e ne il marito hanno mai preso in considerazione questa “opzione”, anzi sono stati fin da subito sicuri e certi della loro scelta.

Gemelle con la Sindrome di Down: la storia di Charlotte e Annette

Parto raro
Foto da Daily Mail

Rachael Prescott è una donna americana che nel 2018 rimane incinta per la terza volta. La donna dopo i controlli di routine scopre di aspettare due gemelline, ma le era anche stato detto che probabilmente i loro gemelli avrebbero avuto bisogno di un intervento a cuore aperto subito dopo la nascita. Inoltre, i medici erano sicuri che le gemelline avessero la Sindrome di Down.

LEGGI ANCHE: 1 CASO SU 1 MILIONE: DUE GEMELLINE IDENTICHE CON LA SINDROME DI DOWN (FOTO)

Racheal e suo marito Cody erano già genitori di altri due figli, Easton di sei anni e Hundson di 4 anni, quando alle gemelline che erano ancora nel grembo materno fu diagnosticata la Sindrome di Down non ci hanno pensato due volte ed hanno deciso di farle nascere anche se ben sei medici gli avevano consigliato di abortire. Rachael descrive le piccole, Charlotte e Annette, come i suoi miracoli perchè la probabilità di avere gemelli identici con la Sindrome di Down è una su un milione.

Quando Charlotte è nata ha dovuto subire un intervento a cuore aperto a sei mesi dopo la sua nascita, invece, fortunatamente, Annette è nata senza alcun difetto cardiaco.

Ancora prima che le gemelline nascessero medici e familiari la mettevano in guardia per le condizioni di salute delle figlie, ma lei ha sempre voluto andare avanti, come riportato dal Daily Mail: “Al mio primo appuntamento intorno alle otto settimane, sei specialisti si sono alternati a vedere le ecografie e ci davano tutti la stessa diagnosi. Ci siamo seduti a tavolino, confusi dalle loro preoccupazioni sul fatto che le nostre bimbe potessero avere la Sindrome di Down. Tutti quanti davano per scontato che io avrei abortito, tutti mi dissero che era la cosa giusta da fare. Volevo spiegare quanto fossi lontana dal desiderare di terminare la mia gravidanza, ma in quel momento potevo solo ascoltare“.

LEGGI ANCHE: NASCONO 3 GEMELLE IDENTICHE: 1 CASO SU 4 MILA – (FOTO)

Rachael e suo marito hanno deciso di portare a termine la gravidanza ed hanno festeggiato la nascita delle loro bimbe, senza disperarsi per la diagnosi: “Credevano che io e mio marito stessimo soffrendo, ma abbiamo rapidamente assicurato tutti. Non eravamo tristi e abbiamo festeggiato la bellezza, il respiro, il movimento, il battito del cuore e i cromosomi in più delle nostre bambine“.

La donna ha voluto raccontare la sua storia per dare un sostegno ad altre mamme e papà che si trovano nella loro stessa situazione: “Speriamo di trasmettere tutto quello che abbiamo provato anche ad altri genitori, affinché possano rifiutare ogni dannoso preconcetto e scoprire una nuova e autentica fonte di gioia. Il folle amore che nutriamo per le nostre ragazze supera lo stress provocato dalla loro malattia. Amo i miei figli così come sono“.

sindrome
Foto da Daily Mail

Ad oggi le gemelline giocano con i loro coetanei come tutti gli altri bambini e crescono felici circondati dall’amore dei genitori e dei fratelli maggiori.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa storia? Cosa ne pensate della decisione dei genitori? per noi hanno fatto benissimo!!!

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci su GOOGLENEWS.