Cosa non fare mai con il gatto: gli errori da evitare

Cosa non fare mai con il gatto in casa: gli errori da evitare con il vostro animale domestico.

cosa non fare gatto errori
Cosa non fare mai con il gatto: gli errori da evitare – Universomamma.it (Foto di Olga Oginskaya da Pixabay)

Il gatto è un animale molto amato, affettuoso e giocherellone ma anche indipendente e orgoglioso. Bisogna fare molta attenzione a come lo si tratta, perché potrebbe rivoltarsi e riempirci di graffi.

Vi abbiamo già segnalato quali sono le razze di gatto più adatte a stare in una casa con bambini. Qui, invece, vi vogliamo mettere in guardia sugli errori da non fare con il vostro gatto. Ecco tutto quello che dovete sapere per comportavi nel modo giusto.

Cosa non fare mai con il gatto: gli errori da evitare

I gatti hanno bisogno di molte attenzioni e di carezze. Attenzione però a non esagerare e soprattutto non insistere quando il nostro amico felino a quattro zampe vuole essere lasciato in pace. Infatti, i gatti sono animali indipendenti, che hanno bisogno dei loro spazi e quando li hanno scelti non gradiscono le intrusioni.

Pertanto, sì alle coccole, alle paroline affettuose e alle carezze al dorso e al collo del nostro micio ma solo quando è ben disposto. Perché quando il gatto vuole stare da solo o non vuole intromissioni nei suoi spazi potrebbe reagire male, mostrandoci i denti in segno di sfida o addirittura graffiandoci.

LEGGI ANCHE: GATTA SCOPRE IL TUMORE AL SENO DELLA SUA PROPRIETARIA (FOTO&VIDEO)

Per sapere come comportarci con il nostro gatto ecco un compendio di errori da evitare.

  • Non dare attenzioni al gatto. Contrariamente al luogo comune, non è vero che i cani sono socievoli e i gatti no. Anche i gatti hanno bisogno di socializzare e soprattutto di attenzioni da parte dei loro padroni. Il gatto non va trascurato, altrimenti finirà per sentirsi abbandonato e diventerà aggressivo.
  • Esagerare con le attenzioni. Sono importanti le attenzioni e le coccole, ma non bisogna esagerare. Un conto sono le carezze e i giochi e altro le smancerie. Dovete imparare a conoscere il carattere del vostro gatto e capire quando è il momento di coccolarlo e quando no. Di solito sarà lui a cercarvi, strusciandovi addosso o leccandovi il viso.
  • Non dargli gli spazi di cui ha bisogno. I gatti hanno bisogno dei loro spazi, come abbiamo detto sopra, spazi tutti loro nei quali non accettano intrusioni. dopotutto sono animali territoriali. Trovate un angolo della casa tutto per il vostro gatto e dove non vi intrometterete, se non per pulirlo.
  • Guardarlo dritto negli occhi. Il gatto non va guardato fisso dritto negli occhi, perché data la sua natura di felino predatore potrebbe interpretare male quello che per noi è solo la ricerca di un contatto. Il gatto potrebbe prendere come un gesto di sfida o una minaccia il contatto visivo prolungato e potrebbe reagire in modo aggressivo.
  • Accarezzarlo sulla pancia. I gatti solitamente non gradiscono le carezze sulla pancia, perché si sentono esposti e in pericolo quando li si tocca in quella parte del corpo.  A meno che il vostro micio non sia abituato a farsi toccare sulla pancia da voi. Meglio accarezzarlo sul dorso, sulla testa tra le orecchie (ma non da dietro), sotto il mento e dietro le orecchie.
  • Tagliargli le unghie. Non dovete mai assolutamente tagliare le unghie del vostro gatto (così come del cane) perché potreste ferirlo. Per curare e ridurre la lunghezza degli artigli portatelo da un esperto toelettatore.
  • Fargli il bagno. Non c’è bisogno di fare il bagno al gatto. Solitamente si pulisce da solo, mentre il contatto con l’acqua lo spaventa. Se è molto sporco, pulitelo con un panno umido o anche in questo caso portatelo da un toelettatore professionista.

Evitando questi errori, il legame con il vostro gatto sarà idilliaco.

gatto
Foto da Pixabay

Avete capito tutto unimamme? Conoscevate queste regole?