Richiamo pappa per neonati: l’allerta è urgente

E’ stato pubblicato il richiamo di quattro lotti di una pappa per neonati biologica. Ecco la marca ed i lotti da controllare. 

Alimento neonato
Foto da Adobe Stock

Controllando sul sito del Ministero della Salute nella sezione dedicata ai richiami alimentari da parte degli Osa (operatori del settore alimentare) si è scoperto che anche oggi sono presenti due richiami di uno stesso prodotto, ma con lotti diversi.

Si tratta di un alimento biologico destinato ai neonati. Alimento utile per preparare le pappe dei bambini molto piccoli, dal 4° mese, quando iniziano lo svezzamento. Il richiamo è anche importante visto che è stata diffusa l’allerta per la presenza di una sostanza che può causare allergia, ma che non riportata in etichetta.

Richiamo pappa biologica per neonati: i lotti e la marca da controllare

Neonati alimenti richiamati
Foto da Ministero per la Salute

Il richiamo pubblicato in data 29 dicembre 2020 riguarda quattro lotti di crema di riso mais e tapioca a marchio “Via Verde Bio Prima”. Il motivo del richiamo, come si legge dalla nota, è: “Possibile presenza dell’allergene soia non dichiarato in etichetta”. Per questo motivo il prodotto non è adatto al consumo da parte di persone allergiche alla soia.

Sono quattro i lotti incrimati; ecco i dettagli:

  • Denominazione di vendita:  Denominazione di vendita: CREMA DI RISO MAIS E TAPIOCA
  • Marchio del prodotto:  VIA VERDE BIO PRIMIA
  • Nome o ragione sociale dell’OSA:  AGORA’ NETWORK S.C.A.R.L.
  • Sede dello stabilimento:  Halleiner Landesstraße 3 – A – 5412 Puch Austria
  • Nome del produttore: GITTIS NATURPRODUKTE Pöll Beteiligungs- GmbH & Co KG.
  • Descrizione peso/volume di vendita: 220 gr

I lotti con la data di scadenza sono:

  • Lotto di produzione: lotti CF e DF con data di scadenza o termine minimo di conservazione: 03.12.2021
  • Lotto di produzione: lotti NK e OK  con data di scadenza o termine minimo di conservazione: 05.05.2022

Il motivo del richiamo, al presenza di soia, è lo stesso dell’allerta di qualche giorno fa sempre di una crema di riso mais e tapioco a marchio Selex.

Chiunque fosse in possesso di questi quattro lotti può riportare il prodotto al punto vendita per chiedere un rimborso o una sostituzione dell’articolo. Come per tutti i richiami non c’è bisogno di esibire lo scontrino fiscale.

Voi unimamme eravate a conoscenza di questo richiamo? Cosa ne pensate? Consumate il prodotto?