Sul vaccino Papa Francesco al Tg 5: “è un dovere etico”

Anche Papa Francesco ha voluto esprimere la sua opinione sul vaccino e lo ha fatto concedendo un’intervista esclusiva al Tg 5 che andrà in onda domani. Scopriamo cosa ha detto il pontefice.

Papa Francesco
Foto da Instagram

Papa Bergoglio ai microfoni di Fabio Marchese Ragona ha parlato a lungo della situazione attuale e del vaccino, sul quale anche lui ha voluto dare la sua opinione, ma, soprattutto, sulla necessità o meno di vaccinarsi. Durante l’intervista al tg 5 ha, poi, fatto un annuncio.

Papa Francesco sul vaccino, ecco quando lo farà

Papa Francesco
Foto da Instagram

Alla domanda se si vaccinerà, il Pontefice ha risposto così: “Non so perché qualcuno dice: «no, il vaccino è pericoloso», ma se te lo presentano i medici come una cosa che può andare bene, che non ha dei pericoli speciali, perché non prenderlo? C’è un negazionismo suicida che io non saprei spiegare, ma oggi si deve prendere il vaccino”.

Papa Francesco ha addirittura attribuito al fatto di vaccinarsi o meno valore etico. In particolare, ha dichiarato: “Io credo che eticamente tutti debbano prendere il vaccino, è un’opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma ti giochi anche la vita di altri”.

LEGGI ANCHE: Il 2021 è l’anno della Famiglia: l’annuncio di Papa Francesco

Non solo, Bergoglio ha anche fatto un annuncio: “La settimana prossima inizieremo a farlo qui ed io mi sono prenotato, si deve fare”.

Francesco ha poi raccontato un aneddoto della sua infanzia: “Quando ero bambino ricordo che c’è stata la crisi della poliomielite e tanti bambini sono poi rimasti paralitici per questo e c’era la disperazione per fare il vaccino. Quando è uscito il vaccino te lo davano con lo zucchero e c’erano tante mamme disperate. Poi noi siamo cresciuti all’ombra dei vaccini, per il morbillo, per quello, per quell’altro, vaccini che ci davano da bambini”.

Già a Natale, in occasione del messaggio Urbi et Orbi, il Papa aveva chiesto ai responsabili di far in modo di distribuire i vaccini a tutti, soprattutto, ai “più vulnerabili e bisognosi”.

Da poco è anche uscito il calendario in cui sono indicate le categorie prioritarie mese per mese.

Francesco ha voluto, poi, lanciare un messaggio di speranza, sottolineando l’importanza della scoperta dei vaccini. Speranza che, secondo Bergoglio, deve essere messa a disposizione di tutti, rimarcando la necessità di non diventare indifferenti alla sofferenza dei nostri fratelli e sorelle, anteponendo il nostro interesse a quello degli altri. Francesco ha, poi, chiesto a tutti di far vincere le “leggi dell’amore e della salute dell’umanità”.

Durante la lunga intervista al tg 5, Bergoglio ha voluto esprimere la sua opinione anche riguardo ai disordini a Washington con l’assalto dei sostenitori di Trump, a Capitol Hill. A tal proposito, ha dichiarato: “La violenza non è mai accettabile. Questo movimento va condannato, prescindendo dalle persone”. Francesco ha, poi, rivelato di essere rimasto stupito quando ha appreso la notizia dei disordini, definendo quello statunitense, un popolo, al contrario, “molto disciplinato”.

Questo succede perché, ha detto: “anche nella realtà più matura sempre c’è qualcosa che non va, qualcosa che prende una strada contro la comunità, contro la democrazia, contro il bene comune. Ringrazio Dio che si sia potuto porre rimedio”. Ha anche ricordato che: “Nessun popolo può vantarsi di non avere avuto un giorno un caso di violenza, succede nella storia, dobbiamo capire bene per non ripetere e imparare dalla storia. Dobbiamo imparare che i gruppi para regolari, che non sono ben inseriti nella società, prima o poi faranno queste azioni di violenza”, ha concluso il Pontefice.

E voi unimamme, cosa ne pensate delle dichiarazioni di Papa Francesco?