Una iniziativa solidale e golosa per i combattenti con il camice

Una iniziativa solidale del gruppo Barilla e a sostegno degli infermieri e delle loro famiglie ha ridefinito il concetto di “abbraccio”.

foto @barilla.it

L’azienda italiana, della quale fa parte il marchio Mulino Bianco, ha deciso di finanziare il fondo di solidarietà #NoiConGliInfermieri, istituito dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI) a sostegno di tutta la categoria. L’iniziativa ha portato sugli scaffali dei supermercati una confezione speciale dei famosissimi biscotti “Abbracci”, un termine che in questo particolare momento storico ha assunto un significato nuovo. La campagna di solidarietà promossa dalla FNOPI e da Barilla mira al raggiungimento della somma di due milioni di euro, da destinare alle cure e al sostegno degli infermieri che stanno combattendo contro il Covid, quelli che sono in quarantena e a sostenere le famiglie di quelli che purtroppo non ce l’hanno fatta.

Gli “Abbracci” per gli infermieri che lottano contro il virus

Se al supermercato state cercando una confezione di “Abbracci”, la troverete probabilmente con un nuovo look. Mulino Bianco, infatti, ha prodotto confezioni speciali dedicate a questa iniziativa. Il packaging tradizionalmente giallo è stato sostituito da quello azzurro, che richiama il colore del camice degli infermieri, sulla confezione compare anche uno stetoscopio e la parola “abbraccio” viene usata per esprimere la solidarietà a tutta la categoria “Questi abbracci sono per loro”. Infine, l’hashtag della campagna #NoiConGliInfermieri, che vuole esprimere la solidarietà del marchio ma anche mandare un messaggio di sensibilizzazione.

LEGGI ANCHE: LE “FERITE”FISICHE ED EMOTIVE DI MEDICI E INFERMIERI ITALIANI CONTRO IL COVID-19

Dei 450.000 infermieri italiani, oltre 50.000 hanno già contratto il virus, combattendo in prima linea dall’inizio della pandemia e sacrificando tanto della loro vita privata e professionale. Purtroppo più di 70 non ce l’hanno fatta e sono morti a causa del virus. Il sostegno a tutta la categoria ma anche alle famiglie che hanno dovuto sacrificarsi insieme a loro è un progetto lodevole. Come dimenticare l’immagine dell’infermiera bresciana vinta dalla stanchezza che è apparsa sui giornali nazionali ed internazionali come simbolo della lotta al Covid e dei sacrifici e della resilienza del personale sanitario.

Il gruppo Barilla ha già aderito e dato vita ad altre iniziative durante questi mesi, a sostegno dei medici ma anche delle categorie più colpite dalla pandemia. Donazioni in denaro e in prodotti alimentari sono state fatte alla Caritas, alla Protezione Civile e alla terapia intensiva dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Questa iniziativa si aggiunge alle altre in un momento purtroppo ancora molto difficile. Il numero di contagi continua a crescere in tutto il mondo e non c’è tregua per le categorie impegnate a combattere in prima linea contro questo nemico comune.

abbracci barilla iniziativa infermieri

Voi Unimamme cosa ne pensate di questa iniziativa di solidarietà per gli eroi con il camice azzurro?