Post parto: un kit di sopravvivenza per superare il travaglio, ecco cosa serve

Il post parto è un momento molto delicato. Ecco perché tutte le donne dovrebbero possedere un kit per ogni evenienza.

post parto kit sopravvivenza (fonte Pinterest @ailedcanto)
kit sopravvivenza (fonte Pinterest @ailedcanto)

Su ciò che avviene dopo il parto sono diverse le notizie e gli argomenti di cui si parla. Spesso ci si concentra su la depressione dopo il travaglio che purtroppo colpisce davvero tante donne.

Per avere un quadro maggiore su questo tipo di difficoltà, ecco un nostro approfondimento molto utile.

Tuttavia è bene sensibilizzare tutte le donne su questa fase che per molte si rivela essere molto difficile da superare.

Infatti non solo bisogna fare i conti con l’arrivo del bebè, ma anche con tutti i cambiamenti fisici che il corpo sta vivendo in questo momento.

Tantissimi sono i consigli che ogni mamma si sente dire a riguardo, ma la verità è che ognuno affronta i periodi della vita a proprio modo soprattutto uno così delicato.

Di certo però ci sono delle cose da tenere bene a mente che possono essere utili a tutte le donne che stanno vivendo il post parto proprio in questo momento.

Ma una delle attività principali che bisogna tenere bene a mente è una sola: il riposo. Insomma neomamme non spingetevi al di là delle vostre forze e se avete bisogno chiedete aiuto ai vostri cari, non siete supereroine.

Post parto: il kit di sopravvivenza dopo il travaglio

Dunque il post parto è complicato sia se si è effettuato un taglio cesareo sia se si è partorito naturalmente.

In ogni caso per sdrammatizzare il momento un nostro articolo che parla dei primi mesi del neonato può fare al caso vostro.

Tuttavia il puerperio ha una durata abbastanza lunga per questo è necessario sapere ciò che è necessario per affrontarlo. Di solito il periodo dura all’incirca sei settimane e va da subito dopo il parto fino a quando l’apparato genitale torna alle condizioni anatomo-funzionali pregravidiche.

Ma qual è il kit che ogni mamma deve preparare per essere pronta al suo ritorno in casa dopo la nascita del bebè? Scopriamolo!

post parto mutandine (fonte Pinterest @shoptizees)
mutandine (fonte Pinterest @shoptizees)

 

Assorbenti post parto

Innanzitutto ogni donna dopo il travaglio non potrà fare a meno degli assorbenti post parto. Questi sono un prodotto per l’igiene personale e servono a contenere le perdite – le più note lochiazioni – che ci sono dopo il parto. Sono di uso esterno e il materiale da cui sono composti è il cotone e il bamboo.

Queste sostanze con cui vengono realizzati sono fondamentali proprio perché garantiscono un certo confort e soprattutto evitano le infezioni.

Inoltre possono essere monouso o lavabili.

Mutandine post parto

Le mutande dopo il travaglio sono essenzali. Innanzitutto va chiarito un concetto: queste non sostituiscono gli assorbenti, ma vanno utilizzati insieme. Le mutandine sono molto utili perché garantiscono un grande confort e perché si adattano perfettamente al corpo nel post parto, in cui ad esempio la pancia è ancora gonfia.

Si presentano come degli slip simil culotte, in grado di contenere degli assorbenti di dimensioni importanti. Tuttavia esistono varie tipologie, come: in rete, con guaina contenitiva e mutande assorbenti.

Reggiseno allattamento

Anche il reggiseno per l’allattemento è un accessorio fondamentale in questo momento. La cosa importante è che si adatti perfettamente al vostro petto e che non vi dia fastidio. Per questo motivo molte donne prediligono quelli senza cuciture che ricordano dei top, ma con delle coppe al loro interno per evitare di sporcarsi.

Al posto di questi ci sono quelli che hanno la possibilità di staccare la singola coppa, in modo tale da facilitare l’allattamento.

Prodotti per il bagno

Ci sono alcuni prodotti per il bagno essenziali per una donna che sta vivendo il post parto. È fondamentale dotarsi di uno shampoo e detergenti che non provochino bruciore e alcun tipo di fastidio.

Inoltre ci sono anche tutti quegli oli essenziali che possono apportare beneficio al corpo, idratandolo il più possibile: quelli alle mandorle sono particolarmente indicati.

Antidolorifici

Gli antidolorifici aiutano a lenire i dolori del post parto sia per quello naturale sia per il taglio cesareo. Ovviamente prima di assumere qualsiasi farmaco è necessario consultarsi con il proprio medico che saprà indicare quali siano i medicinali più adatti caso per caso.

Cuscino ciambella

Il cuscino ciambella è un accessorio particolarmente utile sia in gravidanza sia nel post parto. Tantissime donne lo iniziano ad utilizzare proprio nei primi mesi della gestazione per riuscire a dormire meglio e trovare una posizione più comoda.

Per il post parto il consiglio è di dotarsi di un cuscino un pò più piccolo per poggiarlo su sedie, divani e poltrone in modo tale da non provare troppo dolore nel sedersi subito dopo il travaglio.

Ghiaccio sintetico

Il ghiaccio può essere un grande amico nel periodo dopo il parto. Infatti è bene dotarsi di grandi quantità in modo da trattare la parte perineale che è quella dove si avvertono maggiori dolori.

Lassativi

Dopo il parto naturale è normalissimo soffrire di stitichezza. Infatti prima che l’intestino riprenda la sua funzionalità regolare ci vuole qualche giorno. Inoltre bisogna fare anche attenzione ai vari dolori che ci sono nella zona e che spesso bloccano le neomamme.

Come sempre si può ricorrere a dei rimedi naturali con delle prugne secche da lasciare in ammollo tutta la notte per poi mangiarle il mattino seguente, oppure assumere dei lassativi come il lattuloso. Ovviamente anche in questo caso il parere medico è di fondamentale importanza.

E voi unimamme come siete sopravvissute al post parto?