“Non sono agiato”: dopo gli anni in tv, lo storico volto Rai racconta com’è la sua vita oggi

Intervistato da Libero, lo storico volto Rai ripercorre i momenti salienti della propria carriera in tv e rivela cosa fa oggi per vivere.

Ha vissuto da protagonista oltre tre decenni di televisione, collaborando con gli artisti più famosi dell’intero panorama musicale italiano e, sebbene oggi sia scomparso un po’ dalle scene, il pubblico lo ricorda sempre con stima ed affetto. Nel corso di un’intervista concessa al quotidiano Libero, ha raccontato della sua vita attuale e di come furono quegli anni di grande successo sul piccolo schermo.

storico volto Rai
Storico personaggio tv oggi (Credits: Facebook) Universomamma

Tanti i programmi Rai in cui ha mescolato il suo ruolo di direttore d’orchestra, compositore e tastierista a quello di personaggio tv al fianco di nomi come Renzo Arbore, Corrado, Fabrizio Frizzi, ecc. Stiamo parlando del maestro Gianni Mazza, che moltissimi ricorderanno come presenza fissa di diverse edizioni di Domenica In condotte da Mara Venier, di Scommettiamo che…? e Mezzogiorno in famiglia.

Nato a Roma il 5 ottobre del 1944, il mitico maestro Mazza iniziò la sua lunga carriera artistica negli anni ’60, prima suonando nel gruppo dei Freddie’s e poi come tastierista di Little Tony. Del compianto cantante e attore sanmarinese, ricorda soprattutto l’educazione e la grande correttezza: “Era un ragazzo tranquillo, molto educato, rispettoso. Pensi che ha sempre pagato, di tasca propria, i contributi a tutti quanti”.

Durante l’intervista sono emersi anche ricordi simpatici dell’epoca condivisa con Tony, come le corse in macchina: “Non c’era l’obbligo delle cinture di sicurezza né il limite di velocità. Ricordo che una volta Tony si ingarellò e facemmo, a tutto gas, il tratto appenninico sulla sua Ferrari California”.

Ma come vive oggi Gianni Mazza? E’ stato lui stesso a parlare di ciò a cui si dedica da quando non appare più tanto spesso in tv.

Che fine ha fatto il maestro Mazza: ecco come vive lo storico volto Rai

Uno con la sua esperienza, di cose da raccontare ne ha un bel po’ per quanto riguarda la tv. Il 78enne romano ha vissuto in prima persona tanti cambiamenti avvenuti nella storia televisiva del nostro Paese. Primo fra tutti, l’arrivo dei canali di Berlusconi con tutte le novità che ha portato: “Ha dato una sveglia al servizio pubblico che, diversamente, sarebbe ancora al bianco e nero”, spiega.

“I canali di Berlusconi erano invece più scanzonati e giovanilistici. Era un modo nuovo di fare tv, che ha cambiato anche il costume. Non sempre in meglio, a onor del vero”, aggiunge Mazza con la massima sincerità.

E sincero lo è anche quando rivela di non navigare nella ricchezza come molti potrebbero pensare: “Non sono mai diventato un personaggio. Non mi è cambiato granché: è sempre stato difficile sbarcare il lunario, oggi come allora”. Oggi lo storico volto Rai continua a dedicarsi alla musica: “Questa è la ricchezza più grande. Però non sono agiato: sono un uomo normale”, precisa.

storico volto Rai
Storico personaggio televisivo rivelazione (Credits: RaiPlay)

Anche voi siete sempre stati fan dell’inimitabile maestro?