Se hai ospiti c’è qualcosa che devi sapere: sai qual è il modo giusto di assegnare i posti a tavola?

Se hai ospiti, ad esempio durante le feste, c’è qualcosa che devi sapere: qual è il modo giusto di assegnare i posti a tavola?

Quando organizziamo una cena o anche un pranzo in compagnia di molte persone, ci teniamo a fare bella figura. Può capitare nel periodo di Natale, ad esempio, quando ci riuniamo per le feste. Ovviamente, non possiamo pretendere di seguire alla lettera il Galateo, ma almeno possiamo curare dei piccoli dettagli. Se hai ospiti c’è qualcosa che devi sapere: sai qual è il modo giusto di assegnare i posti a tavola?

posti tavola come assegnare
metodo assegnare posti (credits pixabay) universomamma

I segnaposto sono molto amati perché evitano imbarazzi e discussioni. Proprio a tal proposito vi abbiamo spiegato, in vista delle feste, come realizzarne di personalizzati con le vostre mani senza spendere soldi inutili: bastano dei gusci di noci, geniale, resterete a bocca aperta.

Ovviamente, spesso ci chiediamo se stiamo facendo “bene”, quando andiamo a posizionarli. E allora scopriamo quale sarebbe il modo giusto di procedere.

Ordine dei posti a tavola: come sceglierlo nel modo giusto, cosa devi sapere

Il bello di questi pranzi e cene è poter passare del tempo in compagnia degli altri. Non ha senso, dunque, sederci accanto a chi vediamo ogni giorno! Allo stesso tempo, ci sono delle semplici “regole” che possono darci una mano a organizzare il tutto.

Ovviamente, non siamo tenuti a fare come dice il Galateo. Possiamo decidere di non usare affatto i segnaposto o di distribuirli come preferiamo. Se, però, vogliamo fare le cose a “regola d’arte” scopriamo allora come dovremmo procedere.

posti tavola scegliere
assegnare posti tavola metodo (credits pixabay) universomamma

Partiamo dal presupposto che si parla di occasioni in cui ci sono molte persone, non giusto tre o quattro. La prima regola prevede che i padroni di casa siedano a capotavola. In base a questo si organizzano il resto dei posti.

Accanto alla padrona di casa, infatti, alla sua destra, dovrebbe sedere, secondo il Galateo, l’uomo più “anziano” o comunque di spicco all’interno del gruppo. Nel caso delle feste di Natale potrebbe trattarsi di un suocero o del proprio padre. In cene diverse dell’ospite d’onore. Alla destra del padrone di casa, allo stesso modo, la donna più “anziana” o più “di spicco” tra gli ospiti (una suocera, la mamma, l’ospite d’onore).

Alla sinistra dei padroni di casa, siederanno i rispettivi coniugi di coloro che siedono alla destra dei padroni di casa o, nel caso di cene formali, le seconde persone di maggior “rilievo”. Da questo momento in poi i posti saranno assegnati in base a questo criterio, alternando destra e sinistra. Ovviamente non siamo tenuti a rispettare queste “regole” nel dettaglio, possiamo semplicemente adattarle alle nostre esigenze al momento di posizionare a tavola i segnaposti.