Jasmine Carrisi: “Mi faceva molto male…”, ha deciso di raccontare tutto

Jasmine Carrisi: “Mi faceva molto male…”, ha deciso di raccontare tutto; la confessione inedita della figlia di Al Bano e Loredana Lecciso.

Ospite a Storie Italiane, Jasmine Carrisi si è raccontata a cuore aperto, parlando dei suoi sogni e della sua carriera, ma anche delle difficoltà con cui ha dovuto fare i conti per via del suo cognome ‘importante’. L’attenzione mediatica nei confronti della sua famiglia è sempre stata notevole, sin da quando era bambina, creandole non pochi problemi tra i banchi di scuola.

jasmine carrisi storie italiane
Jasmine Carrisi in tv (Credits Raiplay) Universo mamma

A parlarne è stata proprio la figlia di Al Bano e Loredana Lecciso, che nel corso dell’intervista di Eleonora Daniele ha aperto il cassetto dei ricordi. Ecco cosa ha raccontato nel dettaglio.

Jasmine Carrisi si racconta a Storie Italiane:

“Io non ho mai ricevuto bullismo diretto, ma faceva molto male l’idea che tutti sapessero, e non sapessero allo stesso tempo, perché era tutto ingigantito, cosa succedeva a casa. Quello mi feriva, perché volevo inosservata, anche perché ero molto più insicura. Poi col tempo ho preso tutti i lati positivi”. Queste le parole di Jasmine Carrisi, che nello studio di Storie Italiane, su Rai Uno, ha raccontato le difficoltà che ha dovuto affrontare quando era ragazzina, per via del suo cognome.

Un cognome che ha portato con gioia, ma non senza difficoltà: “È stato bello perché ho preso da lui la passione che ho per la musica e per il canto. Mi ha proprio portato in questo mondo con concerti, tour… Brutto perché, ad oggi, è difficile crearmi una personalità, perché chiaramente c’è sempre il riflesso dei genitori. Quindi questa per me è una sfida”. Jasmine spiega come non abbia vissuto bene anche il fatto di essere sempre al centro dell’attenzione, per via dei gossip e delle voci che sono sempre ruotate intorno alla famiglia Carrisi – Lecciso.

“Quando si è figli di e si fa lo stesso percorso dei genitori c’è questa idea di comparazione e poi se ti comparano con una voce come Al Bano, è complicato. Poi ti dicono sei raccomandata, vieni molto presa di mira e non vieni presa seriamente”, aggiunge Jasmine. Che parla anche delle difficoltà vissute durante l’esperienza a The Voice Senior. Nel talent condotto dalla Clerici, la Carrisi ha svolto il ruolo di coach in coppia col papà, ma sui social non sono mancate le critiche. “Io mi ricordo che era difficile cercare il mio nome su Twitter per vedere se avessero scritto qualcosa, su Twitter sono cattivissimi, scrivevano “tu sei lì solo per tuo padre”, ha raccontato Jasmine.

jasmine carrisi al bano
Jasmine a Storie Italiane (Credits Raiplay) Universo mamma

La Carrisi sottolinea come in molti non capiscano che è ancora più difficile crearsi una carriera ed affermarsi con un cognome così. Ma, come sottolineato dalla Daniele, Jasmine ha dimostrato di avere forte personalità, riuscendo a crearsi il suo mondo nonostante le cattiverie ricevute nel corso degli anni.