Vasetti per conserve, come sterilizzarli a casa: il metodo della nonna

Per preparare le conserve con le nostre mani occorrono i vasetti di vetro adatti: come sterilizzarli a casa, il metodo della nonna.

Vi sarà capitato più di una volta di leggere nel corso di una ricetta “vasetto sterilizzato”. Ciò capita soprattutto quando stiamo preparando delle conserve, confetture, magari anche creme o marmellate a lunga conservazione. Il motivo è semplice: occorre che il contenuto non venga in alcun modo contaminato. Se, però, non avete proprio idea da dove iniziare siete nel posto giusto. Vasetti per conserve, come sterilizzarli a casa: il metodo della nonna. Ti spiego come procedere passo dopo passo in modo semplicissimo.

conserve vasetti come sterilizzare
vasetti conserve trucco universomamma

Fare scorta è sempre una buona idea per due semplici motivi. Il primo è avere così a disposizione anche ingredienti non di stagione e non doverci rinunciare in determinati mesi dell’anno. Il secondo è il risparmio: eviteremo di spendere soldi avendo già alimenti da cui attingere per le nostre pietanze. Per questo vi abbiamo anche consigliato un metodo per tenere sempre pulita la dispensa ed evitare che si formino quei fastidiosi insetti che spesso si diffondono tra gli scaffali.

Parliamo dunque di vasetti per le conserve e di come sterilizzarli al meglio: il metodo della nonna che dovremmo provare.

Il metodo della nonna per i vasetti da conserve: come sterilizzarli a casa

Ciò che vi occorre è una semplice pentola abbastanza capiente e tre canovacci puliti e igienizzati. Ovviamente, in base al numero di vasetti potrete dover ripetere il procedimento diverse volte poiché occorre adattarsi alla capienza della pentola. Potete, magari, procedere in contemporanea con più pentole e canovacci se necessario. Posizionate il primo canovaccio sul fondo e sistemate sopra i vasetti con l’apertura rivolta verso l’altro. Accanto mettete i tappi, cercate di evitare che si tocchino reciprocamente.

preparare vasetti conserve
come realizzare vasetti conserve universomamma

Tra un vasetto e l’altro sistemate a mo’ di serpente il secondo canovaccio per evitare che possano rompersi quando l’acqua inizierà a bollire. Riversate quindi abbastanza acqua in pentola, occorre che i barattoli siano coperti. Accendete la fiamma e portate a bollore. Lasciamo sul fuoco per circa quaranta minuti. Ora indossate i guanti e senza scottarvi, magari usando una pinza da cucina igienizzata, estraete i barattoli e i tappi dalla pentola. Sistemateli a testa in giù su un terzo canovaccio igienizzato e asciutto. Aspettiamo che siano del tutto freddi prima di servircene e riempirli. Et voilà: semplice semplice! I metodi antichi restano sempre i migliori e da questo momento non avrete più problemi!

Abbiate sempre cura, al momento di riempirli, di verificare che il sottovuoto si sia formato. Si tratta di passaggi delicati, rischiamo di rovinare i nostri alimenti invece che di conservarli a lungo. Una volta imparati i passaggi e il procedimento questo metodo ci sarà utilissimo!