Come capire se stai ovulando: ci sono dei segnali ‘inequivocabili’, ecco l’elenco

Ti sei mai chiesta se è possibile capire se stai ovulando oppure no? Fai attenzione a questi segnali inequivocabili, ecco l’elenco. 

Se hai intenzione di diventare mamma, è bene che tu sappia quando stai ovulando. È proprio in questo periodo del mese, infatti, che la donna è particolarmente fertile. Ed ha più possibilità di restare incinta. Come si può capire, però, se si è in questa fase? Forse non tutte lo sanno, ma ci sono alcuni segnali che sono letteralmente inequivocabili e che fanno chiaramente comprendere quando si è particolarmente fecondi.

attenzione segnali ovulazione
segnali ovulazione iniziata – universomamma

Appurato che, quando il ciclo è regolare e puntuale come un orologio svizzero, dall’ovulazione al primo giorno di ciclo trascorrono esattamente 14 giorni, non ci resta che spiegarvi quali sono quei segnali che fanno comprendere alla donna se sta ovulando oppure no.

Non solo, infatti, è possibile capire che il concepimento è avvenuto con quei chiari segnali di cui vi abbiamo recentemente raccontato, ma si ha anche l’opportunità di sapere se la donna, in un determinato periodo del mese, è un ‘terreno fertile’ oppure no. Come fare? Molto probabilmente, tantissime donne hanno già in mente i segnali che il corpo lancia in quella fase e non hanno bisogno di proseguire oltre con la lettura. Il nostro obiettivo, però, è quello di raggiungere tutte quelle persone che, invece, non hanno alcuna idea e che vogliono saperne di più.

Come capire se stai ovulando? Fai attenzione a questi segnali

Premesso che l’ovulazione è un ‘fenomeno’ del tutto naturale, non possiamo assolutamente fare a meno di spiegarvi quali siano quei segnali da cogliere e capire che si è particolarmente fecondi per poter concepire. Siete curiosi anche voi di sapere com’è possibile capire se si sta ovulando oppure no? Benissimo, allora non vi resta che proseguire con lettura di questo nostro articolo.

I principali segnali dell’ovulazione sono tre:

  1. Probabili perdite di muco ed una costante sensazione di bagnato. Si tratta, sia chiaro, di un evento veramente innocuo, causato da un’eccessiva quantità di muco. Come riferito dalla ginecologa Rossella Nappi, però, può capitare che queste perdite trasparenti possano continuare una piccola quantità di sangue. Questo, come riportato anche da nostrofiglio.it, può succedere se l’utero presenta un fibroma o se vi sono danni al canale cervicale. In ogni caso, state serene, non è affatto nulla di grave;
  2. Leggeri dolori al basso ventre: alcune donne, infatti, possono iniziare ad avvertire, in concomitanza con l’inizio dell’ovulazione, dei leggeri fastidi alla parte bassa della pancia. Una reazione del tutto normale, soprattutto se si prendono in considerazione le parole della ginecologa Nappi riportate anche su nostrofiglio.it. “D’altra parte all’inizio del processo il follicolo ha un diametro di circa 5-6 millimetri, che alla fine diventa di 2-2,5 centimetri”, ha detto. Spiegando, inoltre, che dovendo essere espulsa dall’ovaio, che è un organo piccolo, è normale che causi dolore ed infiammazione.
  3. Produzione eccessiva di muco cervicale, che diventa sempre più trasparente.

Sono questi, quindi, i tre segnali che permettono alle donne di capire se si sta ovulando.

ovulazione
segnali importante ovulazione – universomamma

Voi li conoscevate?