I bambini possono seguire una dieta vegetariana? C’è solo una regola da tenere bene a mente

Vi siete mai chiesti se i bambini possono seguire una dieta vegetariana? Ecco, c’è una sola regola da tenere bene a mente: qual è. 

Ci è capitato più volte di parlarvi di quanto sia importante l’alimentazione nei bambini, ricordate? Certo, qualora dovessero capitare fasi di inappetenza totale, non bisogna assolutamente farsi prendere dal panico ma occorre capire cosa ha scaturito un atteggiamento del genere e che cosa si può fare. Tralasciando questi periodi, che come detto sono naturali e ‘normali’, è indispensabile sapere come bisogna regolarsi con la loro alimentazione. Ad esempio, vi siete mai chiesti se i bambini possano seguire una dieta vegeteriana?

dieta vegetariana bambini possibile
possibilità dieta vegetariana – universomamma

Stando a quanto si apprende dalle parole del pediatra neonatologo Costantino Panza su Uppa, sembrerebbe che i bambini possano seguire una dieta vegetariana, ma ad una condizione. Che cosa significa? Beh, la risposta è semplicissima: occorre che il regime alimentare che vanno a seguire abbia un equilibrato apporto di calorico, ma anche la presenza di tutti quei nutrienti indispensabile per ogni tipo di organismo. Parliamo, quindi, di proteine, acidi grassi, carboidrati, sali minerali ed, ovviamente, vitamine. 

Secondo il buon Panza, quindi, ciascun bambino può tranquillamente seguire una dieta a base vegetariana, ma a patto che ci sia un buon equilibrio. Curiosi anche voi di saperne di più?

Sì, alla dieta vegetariana per bambini, ma ad una condizione: i dettagli

Appurato che la dieta vegetariana è prevista per i bambini, non ci resta che scoprire quali sono quei macronutrienti indispensabile per la crescita del piccolo.

  • Vitamine. Sono principalmente due quelle che non possono assolutamente mancare in questo regime alimentare: la Vitamina B12 e la Vitamina D. La prima – come dice il pediatra neonatologo Costantino Panza – è fondamentale per la produzione di nuove cellule e per il metabolismo del cervello. Solitamente, l’apporto di questa vitamina è garantita da cibi di origine animale. Dal momento, però, che la dieta vegetariana non li prevede, è importante che il piccola assuma qualche integratore per evitare una condizione di anemia o, addirittura, procurare danni al sistema nervoso. La seconda vitamina richiesta, quindi la D, è importantissima per l’organismo dei più piccoli perché ‘impegnato’ in qualsiasi processo. Solitamente si trova in alimenti come il latte oppure salmone, tonno e sgombro. Infine, si può aumentare il suo livello con l’esposizione al sole;
  • Proteine. Per l’organismo del piccolo sono di fondamentale importante gli aminoacidi. Quali sono gli alimenti che li contengono? La risposta è semplicissima: soia, legumi e cereali;
  • Minerali. Già sapete di quale parliamo, vero? Del calcio, ferro e zinco. Il primo è di fondamentale importanza per la costruzione delle ossa. Questo può essere assunto con latte e formaggio. Ma non solo. Sia verdure a foglie verde che frutta secca, senape, semi, fichi secchi ed alimenti che contengono soia, è possibile rintracciare una buonissima quantità di calcio. Anche la quantità di ferro nel sangue, però, è molto importante. Pensate, una carenza di questo minerale potrebbe portare oltre alla ‘conosciuta’ anemia, anche delle difficoltà dello sviluppo intellettivo. Cosa fare, quindi? Una buona dose di ferro è garantita dalla carne rossa, come si sa, ma anche dalla verdura e dai legumi. Il consiglio, però, che il buon Costantino Panza scrive su Uppa è di consumare verdure con limone o qualsiasi altro tipo di agrume. Infine, è indispensabile l’uso di pane, cereali, frutta secca, soia e verdura a foglia verde. Concludiamo, infine, con lo zinco. Questo minerale è importante per la corretta esecuzione di diverse funzioni cellulari. Oltre al latte, si può apportare una grossa quantità di zinco con frutti di mare, soia, cereali e legumi;
  • Concludiamo, infine, con gli acidi grassi. Anche questi sono di fondamentale importanza per l’apparato cardiovascolare, lo sviluppo del sistema nervoso, gli occhi e la pressione. I cibi che concedono un grosso apporto di acidi grassi sono quelli contenenti omega-3, come frutta secca, olio di noci, olio di colza e olio di semi di lino.
dieta verdure bambini
alimentazione corretta bambini – universomamma

Avete preso appunti?